Flappy Bird: Autore lo rimuove da App Store

 

Ciao Ciao, Flappy Bird? Senza motivo apparente, il popolare gioco per smartphone Flappy bird è stato tolto dagli app store di Apple e Google

Scritto da Simone Ziggiotto il 10/02/14 | Pubblicata in Giochi | Archivio 2014

 

Flappy Bird: Autore lo rimuove da App Store

Ciao Ciao, Flappy Bird? Senza motivo apparente, il popolare gioco per smartphone Flappy bird è stato tolto dagli app store di Apple e Google.

Dong Nguyen, creatore dell'app Flappy Bird che gli è falsa il guadagno di 50 mila dollari al giorno in entrate pubblicitarie, ha annunciato Sabato attraverso il suo account Twitter che "Mi dispiace tra 22 ore lo spegnerò. Non ce la faccio più". E così nella giornata di Domenica Flappy Bird è sparito.

A quanto pare, c'è stata troppa attenzione verso Flappy Bird, definito come "il peggior gioco per smartphone". Creato nel 2013, Flappy Bird consisteva nel far passare degli uccellini attraverso dei tubi senza andarci a sbattere contro.

Ad oggi, Flappy Bird è stato scaricato oltre 50 milioni di volte.

Visto che alcune persone hanno fatto notare somiglianze tra Flappy Birs e i titoli Angry Birds, Nguyen Sabato ha tranquillizzato i suoi fan dicendo di non aver preso la decisione di non supportare più il gioco per questioni giuridiche.

Nguyen ha poi fatto sapere che non metterà in vendita il gioco stesso, ma è pronto per nuove sfide, facendo altri e nuovi giochi per smartphone.

Flappy Bird Tornera' nell'App Store

Probabilmente avrete trascorso delle notti insonni pensandoci e oggi finalmente è arrivata la risposta. Flappy Bird tornerà. Non si sa quando, ma tornerà.
 
Flappy Bird è un giochino per Android e iOS che, per quanto semplice sia di concezione e di funzionamento, ha ottenuto un successo incredibile. Lo scopo è quello di far volare un pennuto attraverso degli ostacoli e tutto quello che c'è da fare è un "tap" sullo schermo. Nulla di più facile.
 
Da gioco con poche pretese con grafica in stile anni '80, è diventato un successo enorme. Il suo sviluppatore vietnamita Dong Nguyen ancora a Febbraio aveva ammesso che il guadagno per lui era di circa 50 mila euro al giorno (leggi: "Flappy Bird: 50 mila dollari di guadagno al giorno").
 
Tutto sembrava procedere a gonfie vele, almeno fino a quando lo stesso Nguyen non ha deciso di rimuoverlo insindacabilmente sia dall'App Store sia dal Google Play.
Dietro una scelta così improvvisa non c'era stato lo zampino di Nintendo (la grafica di Flappy Bird ricordava per alcuni aspetti quella di Super Mario Bros). A quanto pare, la pressione era diventata insostenibile. In un'intervista rilasciata a Forbes, il 29 enne sviluppatore aveva spiegato che ormai non riusciva più a dormire ed a svolgere una vita serena (leggi: "Lo sviluppatore di Flappy Bird dichiara: eliminato perche' crea dipendenza").
 
Che fosse questo il vero motivo o no, il risultato è stato di calamitare attorno a se ancor più attenzioni mediatiche.
Dopo un periodo di silenzio, Dong Nguyen è tornato a parlare della sua creazioneCon un tweet ha fatto sapere che il gioco tornerà nell'App Store. Non si sa però quando. "Si. Ma non presto", ha cinguettato.
@painfullpacman Yes. But not soon.
— Dong Nguyen (@dongatory) 19 Marzo 2014
Flappy Bird tornerà. Esatto, proprio come Schwarzenegger.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?