Google celebra la nascita di Freddie Mercury

 

Oggi sulla homepage di Google è comparso un video-doodle (una versione modificata del logo tradizionale della società di Mountain View) dedicato alla nascita di uno degli artisti rock internazionali più amati degli ultimi 40 anni: Freddie Mercury

Scritto da Maurizio Giaretta il 05/09/11 | Pubblicata in Google | Archivio 2011

 

Oggi sulla homepage di Google è comparso un video-doodle (una versione modificata del logo tradizionale della società di Mountain View) dedicato alla nascita di uno degli artisti rock internazionali più amati degli ultimi 40 anni: Freddie Mercury.

Farrokh Bulsara (questo è il suo nome all'anagrafe), nato i 5 Settembre 1946, oggi avrebbe compiuto 65 anni.

Cresciuto nei primi anni a Zanzibar, si trasferì in Gran Bretagna all'età di 18 anni, assieme a tutta la famiglia. Dotato di un talento e di un estro fuori dal comune, nel 1966 durante il college londinese fece conoscenza del chitarrista Brian May e del batterista Roger Taylor.

La band agli inizi. Da sinistra a destra, John Deacon (basso), Freddie Mercury (voce, piano), Brian May (chitarra) e Roger Taylor (batteria).
 

Dopo anni di convivenza studentesca, e dopo diverse esperienze musicali, i tre decisero di fondare un nuovo gruppo. In cerca di un bassista, finirono per arruolare John Deacon e diedero vita ai Queen. Dopo i primi album dedicati alle sperimentazioni, il gruppo fece breccia con la canzone Bohemian Rhapsody, incisa nel quarto album della band: A Night At The Opera (del 1975).

Questa traccia, emblema della creatività artistica del gruppo, fece da cassa di risonanza e aprì la strada a successi che le seguirono come Somebody To Love, We Will Rock You, We Are the Champions, Fat Bottomed Girls, Don't Stop Me Now, Under Pressure.

Freddie Mercury in un dettaglio della copertina del concerto Live At Wembley del 1986.
 

Dopo un paio di anni bui a inizio anni '80, nel 1984 la band tornò alla grande, mietendo successo grazie a brani più commerciali (e lasciando da parte il rock-opera dei primi anni) come I Want To Break Free, Hammer To Fall, Radio Gaga, A Kind Of Magic, One Vision, Innuendo, The Show Must Go On.

Freddie Mercury, il cantante e l'icona assoluta del gruppo, come noto si spense nel 1991.

La band continua tutt'oggi a esibirsi sui palcoscenici con due degli originali quattro membri (dopo la scomparsa di Mercury, anche il bassista John Deacon decise di ritirarsi a vita privata). Sebbene i Queen esistano tutt'oggi, i 'veri Queen' si sono spenti con l'uscita di scena dell'inimitabile Mercury.

Il doodle proposto da Google (sopra un'immagine di anteprima) ripercorre i passi principali del successo della band, famosissima anche per i concerti live memorabili. Don't Stop Me Now è la canzone di sottofondo. Per vedere l'animazione, collegarsi su google.it.


In arrivo al cinema
- Dopo anni di voci di corridoio e di smentite, nel 2012 è prevista l'uscita al cinema del film dedicato alla band e in particolar modo a Freddie Mercury. Per il momento si sa che il lungometraggio ripercorrerà i primi anni della band, fino al massimo successo del 1985. Sacha Baron Cohen vestirà i panni dell'indimenticato (e indimenticabile) cantante.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?