Google: Tagli in vista per Motorola

 

Prendete un colosso del Web, Google, decisamente sano in termini di bilanci, e un colosso in affanno, Motorola, sull'orlo dell'abisso più volte

Scritto da Redazione il 15/08/12 | Pubblicata in Google | Archivio 2012

 
Prendete un colosso del Web, Google, decisamente sano in termini di bilanci, e un colosso in affanno, Motorola, sull'orlo dell'abisso più volte.
Uniteli, trasferite a Google ben 17.000 brevetti e a Motorola una bella dote di liquidità e cassa e cosa otterrete?

La risposta è arrivata da pochi giorni e ha dell'inspiegabile: Google avrebbe annunciato infatti un taglio netto alla forza lavoro di Motorola di circa 4000 unità, pari al 20% dell'organico.

E' vero, Motorola, costata a Google la colossale cifra di 12.5 miliardi di dollari (forse l'acquisizione più costosa da parte di un colosso Web), arriva da 3 anni di profondo rosso ma nel post acquisizione è stato fatto ben poco di nuovo.

Dallo storico passaggio, Motorola ha rilasciato appena un solo smartphone Top (Motorola Droid Razr Maxx), rilanciando un vecchio cavallo di battaglia in versione Android (era stato l'ultimo prodotto top di Motorola in termini di vendite prima della crisi).

L'ultimo top di gamma di Motorola, vedi foto e prezzi
Motorola Razr Maxx

Gli altri prodotti sono stati per lo più smartphone entry level, più utili a fare cassa che rilanciare la società.

Il punto della questione è questo: Google ha deciso di tagliare i costi in casa Motorola con una spending review interna per consentire di razionalizzare gli attuali costi e tornare ad investire pesantemente con risorse interne.

L'operazione di ristrutturazione sarà effettuata chiudendo circa 30 uffici dei 94 esistenti e licenziando cosi circa 4.000 dipendenti, mossa piuttosto atipica per BigG se pensiamo che Google paga addirittura lo stipendio a parenti o consorti (anche omosessuali) dei dipendenti morti per 10 anni successivi alla dipartita.

La storia degli ultimi 20 anni dei colossi high tech conferma che tutte le grandi società ciclicamente, effettuano le cosidette "decimazioni" del proprio organico, al fine di razionalizzare la forza lavoro che in colossi del genere, rischia spesso di creare enormi inefficenze.

Il taglio genererà immediate risorse da investire in nuovi prodotti o tecnologie, permettendo cosi di poter tornare a crescere e assumere nuovamente.

Anche se in Italia il concetto di licenziamento è vissuto purtroppo come tragico evento causa tessuto economico paralizzato, licenziare, fare cassa e reinvestire è una politica che ha sempre premiato nel medio e lungo periodo l'evoluzione economica di questi colossi.

Google, nuovi tagli per Motorola

 
Google continua il progetto di migliorare lo stato economico di Motorola Mobility dopo la sua recente acquisizione ottimizzando il modo in cui l'azienda opera. Purtroppo, per i dipendenti Motorola, Google prevede di continuare con i tagli di posti di lavoro.
Piu' nel dettaglio, l'azienda di Mountain View vorrebbe lasciare alcuni mercati asiatici, non particolarmente rilevanti in termini di ritorno economico, licenziando diversi altri dipendenti. Una mossa negativa per il gruppo che richiede una spesa di circa 340 milioni di dollari, giustificabili diminuendo il numero di dispositivi prodotti.
Oltre a pagare per licenziare i dipendenti, il gigante della ricerca spenderà altri 90 milioni di dollari per la chiusura di impianti Motorola dai mercati non redditizi.
Secondo Google, l'obiettivo di questo importante taglio di personale e di impianti è di migliorare una struttura aziendale che ha bisogno di forti cambiamenti per risollevarsi sul mercato.
 
 

Google: taglio per altri 1200 dipendenti di Motorola Mobility

 
Google si appresta a tagliare altri 1.200 posti di lavoro in Motorola. La riduzione di personale si aggiunge ai 4.000 tagli al personale annunciati la scorsa estate e riguarderanno dipendenti in Stati Uniti, Cina e India.
Stando a quanto riportato dal Wall Street Journal, infatti, la società è pronta a licenziare 1.200 dipendenti di Motorola Mobility e si tratterebbe della prosecuzione del processo di licenziamento di circa 4000 dipendenti iniziato lo scorso anno. Il taglio che Google si appresta a portare a termine equivarrà a circa il 10 per cento della forza lavoro di Motorola Mobility e riguarderà il personale presso gli stabilimenti di USA, Cina ed India.
 
Google Motorola Mobility
 
Nel 2012, quando Google ha comprato Motorola Mobility per 12,5 miliardi di dollari (corrispondente al prezzo di 40 dollari per azione) la società contava 20.000 dipendenti. Per quanto riguarda il futuro della società, Google si dice ottimista: “Siamo molto ottimisti in merito ai prodotti che lanceremo sul mercato prossimamente, ma oggi stiamo ancora affrontando delle sfide importanti”.
 
L'operazione di ristrutturazione prevedeva la chiusura di circa 30 uffici dei 94 esistenti e il licenziamento di circa 4.000 dipendenti. Nel terzo trimestre 2012 il colosso ha fatto registrare una perdita di denaro pari a circa 500 milioni di dollari, scendendo a 350 milioni nel Q4 dello scorso anno.
Fatto sta che ora 1200 dipendenti saranno senza un lavoro, anche se Google ha fatto sapere che si impegnerà ad aiutare le persone in questa difficile transizione nel trovare un nuovo impiego: “E’ una situazione molto difficile per il lavoratori interessati e siamo impegnati ad aiutarli in questa difficile transizione” ha affermato un portavoce di Motorola Mobility.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?