Eric Schmidt: Apple e Android davanti a tutti nell'industria

 

Intervistato da Walt Mossberg e Kara Swisher di AllThingsD, il presidente di Google Eric Schmidt ha parlato di alcuni temi a lui cari, cominciando dalla guerra dei brevetti che, secondo lui, va a discapito dell'innovazione

Scritto da Maurizio Giaretta il 11/10/12 | Pubblicata in Google | Archivio 2012

 

Intervistato da Walt Mossberg e Kara Swisher di AllThingsD, il presidente di Google Eric Schmidt ha parlato di alcuni temi a lui cari, cominciando dalla guerra dei brevetti che, secondo lui, va a discapito dell'innovazione. Poi si è soffermato sulla questione Apple-Google Maps e infine ha dato una stoccata a Microsoft.

"La battaglia più significativa dell'industria oggi è quella tra Android e Apple" ha affermato. "Non abbiamo mai visto una sfida su una tale scala di grandezza. I beneficiari siete voi, ragazzi [guardando il pubblico]. I prezzi stanno scendendo rapidamente".

"Questa guerra sui brevetti è un massacro [...] Penso sia un male, male per l'innovazione. Elimina la scelta". Attualmente nell'industria mobile sono circa 200.000 i brevetti software in circolazione. Diventa difficile innovare quando si concentra parte del tempo stando attenti a non infrangerne nessuno.

Schmidt aggiunge che le battaglie legali penalizzano maggiormente le piccole e medie aziende, in quanto Apple, Google, Samsung e gli altri colossi possono permettersi di spendere quattrini per proteggere le proprie tecnologie.

"Apple avrebbe dovuto tenere le nostre mappe. Loro hanno deciso molto tempo fa di fare le proprie e non lo avevamo intuito anche a seguito di alcune acquisizioni. Penso che Apple abbia imparato che è un lavoro arduo. Noi abbiamo investito centinaia di milioni di dollari in operazioni satellitari, aeree, automobilistiche e penso che abbiamo il miglior prodotto in circolazione".

In merito a una nuova app mappe per dispositivi Apple: "Non voglio anticipare prodotti, ma vi posso dire che se la presentassimo [Google Maps] Apple dovrebbe approvarla".

Infine, Schmidt non vede Microsoft tra i componenti della Gang of Four (Google, Apple, Facebook e Amazon) perchè "è una compagnia ben rodata, ma che non realizza prodotti allo stato dell'arte".

iPhone: Wozniak critica Apple definendola 'Arrogante'

 
Secondo Steve Wozniak Apple si è comportata in maniera arrogante presentando un nuovo iPhone con schermo a 4 pollici, convinta di essere l'unica portatrice della verità mentre la concorrenza da tempo si è volta verso schermi ben più spaziosi.
 
Per chi non lo sapesse, Wozniak è stato colui che assieme a Steve Jobs ha fondato la società di Cupertino. In interviste recenti ha ammesso l'ammirazione per iPhone e iPad, tuttavia non ha affatto nascosto l'apprezzamento nei confronti dei telefonini Android e Windows Phone.
 
Il pensiero di Woz è stato espresso durante un'intervista con TechCentral: "una parte di me spera che Apple non sia stata così arrogante da ritenere di avere l'unica verità". Poi ha espresso un desiderio: "vorrei che avessero fatto una versione piccola e una grande di iPhone. Per me sarebbe stato ideale".
 

 
Mentre gli altri produttori realizzano smartphones con schermi a 4, 4,3 e 4,8 pollici, in grado di riscuotere grande successo, dopo sei generazioni Apple ha aumentato la canonica dimensione di 3,5 pollici lasciando invariata la larghezza e facendola diventare di 4 pollici.
 
Quattro pollici è la dimensione ideale (così come lo era quella a 3,5 pollici) perchè consente di compiere tutte le azioni sullo schermo facendo uso del pollice di una sola mano. Il concetto è stato espresso chiaramente in uno spot televisivo da giorni in onda anche in Italia.
 
Come sarebbe stata la presentazione dello scorso 12 Settembre se al termine del discorso Tim Cook avesse fatto la sorpresa presentando una versione alternativa di iPhone con schermo a 4,8 pollici?
 
Tim Cook offre ferie piu' lunghe ai dipendenti Apple

Per festeggiare gli affari che continuano ad andare a gonfie vele, il CEO di Apple ha fatto sapere tramite una lettera che durante il periodo del Ringraziamento (quasi più importante del Natale negli USA ndr) verranno concesse più ferie ai dipendenti della compagnia.
 
Attraverso una lunga missiva, che vi proponiamo integralmente tradotta in italiano nel paragrafo successivo, Tim Cook ha promesso che l'ultima settimana del Ringraziamento sarà dedicata al benessere e alla famiglia, niente turni extra o corsi di aggiornamento.
"Apple sta registrando un altro anno eccezionalmente di successo, grazie al duro lavoro di tutti voi e dei vostri team. L’attenzione e la dedizione nel creare i migliori prodotti sulla Terra è ciò che rende Apple un posto tanto incredibile."
 
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?