Google su Eolico e Solare, ora a quota 2 GW potenza

 

Google investirà duecento milioni di dollari per innalzare un impianto eolico in Texas

Scritto da Simone Ziggiotto il 19/01/13 | Pubblicata in Google | Archivio 2013

 

Google investirà duecento milioni di dollari per innalzare un impianto eolico in Texas.

L'impianto si chiamerà Spinning Spur ed il progetto prevede l'innalzamento di settanta pale eoliche in Texas con la capacità di produrre 161 megawatt di energia. Ad annunciarlo è stato Kojo Ako-Asare, manager di Google, attraverso un post pubblicato nel blog ufficiale dell'azienda: "Stiamo cercando altri progetti come questo perché oltre a creare più energia rinnovabile e rinforzare l'economia locale, sono degli ottimi investimenti".

Non è l'unica azienda ad investire cosi tanto nelle energie rinnovabili: è notizia recente, il particolare interesse di Warren Buffet, il terzo uomo più ricco al mondo con 46 miliardi di patrimonio e cresciuto dal nulla a suon di investimenti finanziari, che recentemente ha acquisito impianti solari per 2,5 miliardi di dollari.

Google

Come è facile intuire, vista l'immensità dell'azienda che è presente in tutto il mondo con diversi servizi per gli utenti, i server di Google sono numerosissimi e per il loro utilizzo è necessaria molta energia, il che si traduce in bollette salate per l'azienda. Secondo una stima fatta dall'associazione ambientalista Greenpeace, Google arriva al consumo anche di 476 megawatt quando è a pieno regime, cosa che avviene molto raramente (se non mai accaduta) visto che la stessa azienda ha dichiarato che un simile livello di consumo si può avere quando i server operano alla massima capacità, e questo non è mai accaduto.

Tuttavia, non è la prima volta che Google investe nell'energia pulita. Infatti, il colosso della ricerca su internet già in passato ha investito del denaro per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili, e il nuovo impianto eolico texano è il decimo progetto di Google nell’ambito delle energie rinnovabili, ma allo stesso tempo è anche il  secondo progetto più costoso su cui ha investito. Il più costoso fu l'acquisizione delle azioni dell'impresa di impianti solari Solar City, che costò a Google 280 milioni di dollari.

Ad oggi, Google ha investito in cinque progetti riguardanti la produzione di energia elettrica utilizzando come fonte rinnovabile la luce del sole, mentre i restanti cinque progetti sono basati sull'energia prodotta dal vento. 

Google ha infine dichiarato che tutti i progetti sono in grado di generare 2 gigawatt di energia, tale da riuscire a fornire elettricità a 500 mila abitazioni per un anno intero. Di seguito potete vedere l'infografica con i motivi per cui Google crede nella produzione di energia da fonti rinnovabili.

Google infografica energia fonti rinnovabili

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?