Eric Schmidt in Birmania per 'connettersi con partner locali'

 

Il presidente di Google, Eric Schmidt, andrà in Birmania per sviluppare a livello locale l'accesso a Internet

Scritto da Simone Ziggiotto il 18/03/13 | Pubblicata in Google | Archivio 2013

 

Il presidente di Google, Eric Schmidt, andrà in Birmania per sviluppare a livello locale l'accesso a Internet. Per la prima volta dopo la caduta del regime militare nel 2010, la Birmania sperimenta una liberta' sul web senza precedenti. Lo hanno reso noto fonti dell’azienda informatica.

Stando a quanto dichiarato dall'azienda di Mountain View, il presidente di Google, Eric Schmidt, andrà a Rangoon, in Birmania, il 22 marzo prossimo nell'ambito di un tour in Asia. L'obiettivo della visita e' ''di connettersi con partner locali'' e utenti di Google ''che aiutano milioni di persone nella regione a collegarsi on-line'', dice l'azienda.

In Birmania, l’accesso alla rete era controllato dalla giunta militare al potere fino a due anni fa: dal 2011 la libertà di navigazione è incrementata ma le connessioni sono ancora poco diffuse e lente. Ed è per questo che Schmidt si recherà in Birmania, per sviluppare un miglior accesso a Internet per la popolazione.

Eric Schmidt


Già all'inizio di quest'anno, nel gennaio 2013, Schmidt aveva fatto visita alla Corea del Nord, appellando a Pyongyang perché uscisse dall’isolamento e permettesse alla popolazione di accedere alla Rete, con l'obiettivo di non far rimanere il Paese un territorio sottosviluppato.

Ma Schmidt, che è stato amministratore delegato di Google dal 2001 al 2011, sta diventando sempre più visibile su questioni che interessano gli affari di tecnologia e del mondo. Il suo libro, The New Digital Age (La nuova era digitale), sta per arrivare nei negozi americani nel mese di aprile, ed è stato co-scritto con il Google Ideas chief  Jared Cohen, che in precedenza aveva lavorato presso il Dipartimento di Stato americano. Secondo una prima recensione del The Wall Street Journal, gli autori criticano la Cina per essere un "filtro delle informazioni" e di essere un hacker "prolifico" dellei società estere (vedi i numerosi attacchi a società americane come Apple, Microsoft, Facebook, ecc.). 

"Eric (Schmidt) è in visita in diversi paesi in Asia per stringere accordi con i partner locali, che stanno lavorando con Google per migliorare la vita di milioni di persone in tutta la regione, aiutandoli a connettersi on-line e accedere alle informazioni del mondo" Google ha detto in un comunicato. Il suo viaggio comprende anche l'India.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?