Reader, perche' Google chiude il servizio

 

La decisione di Google di terminare il suo servizio Google Reader ha causato qualche danno collaterale: la fine di l'estensione 'RSS Subscription' per Google Chrome che ricordiamo essere un browser che non supporta i feed RSS nativamente

Scritto da Simone Ziggiotto il 18/03/13 | Pubblicata in Google | Archivio 2013

 

La decisione di Google di terminare il suo servizio Google Reader ha causato qualche danno collaterale: la fine di l'estensione 'RSS Subscription' per Google Chrome che ricordiamo essere un browser che non supporta i feed RSS nativamente.

RSS e la simile tecnologia Atom rendono alle persone più facile sottoscrivere agli aggiornamenti periodici pubblicati su siti web, e Google Reader è (fra poco 'era') un modo popolare per le persone per leggere questo tipo di contenuti. Google ha annunciato che intende chiudere Google Reader il prossimo 1 luglio, ma gli sviluppatori di Mountain View si sono già portati avanti col lavoro, e hanno ritirato dal Google Chrome Store l'estensione 'RSS Subscription', che di fatto, non la si può più scaricare e installare.

Google Reader

Ma perchè chiudere Google Reader?
Ci sono dubbi su quale sia il vero motivo per cui Google ha scelto di abbandonare il progetto. C'è chi sostiene che Google Reader terminerà perchè Mountain View vuole che gli utenti facciano a meno dei feed RSS, per portarli ad utilizzare invece applicazioni per la lettura delle notizie, che in qualche modo siano anche una fonte di guadagno per l'azienda.  Se le voci risultassero vere, Google vuole farci credere che i feed RSS sono diventati obsoleti e non serviranno più a nulla, solo per far scaricare agli utenti applicazioni sul PC, o anche fruibili via browser, per potervi inserire pubblicità da cui trarre guadagno. Una bella presa in giro, vero?

Certo, non esiste solo Google Reader, ma rimane il fatto che molto altri servizi di terze parti si basano principalmente su Reader per poter funzionare. Tra le alternative che già stanno registrando un afflusso di utenti maggiore, dopo che si è diffusa la notizia dell'abbandono di Reader, c'è  Feedly, che ha fatto sapere di aver ricevuto più di mezzo milione di nuove richieste negli ultimi giorni, motivo per il quale si sta attrezzando per migliorare la propria infrastruttura.

Reader chiude, gli utenti migrano in Feedly
Più di 500mila nuovi utenti in 48 ore dall'annuncio di 'pensionamento' di Google Reader dal primo luglio: Feedly, servizio di raccolta feed Rss simile a quello di Big G, e' fra quelli che piu' si stanno avvantaggiando. Il 'boom' di nuovi utenti non ha trovato Feedly impreparato: sul suo blog si e' impegnato a prendere in considerazione i consigli dei nuovi arrivati e ad aggiungere nuove funzionalita'. 

Sono molte le persone che lamentano l'imminente perdita di Google Reader, in quanto il servizio viene usato tutti i giorni per eseguire la scansione di innumerevoli siti di notizie e blog per gli aggiornamenti più recenti e per questo si corre il rischio che la chiusura di Reader potrebbe ridurre il flusso di informazioni che circolano in tutto il mondo sul web.

Le migliori alternative a Google Reader
Tra le alternative a Google Reader che vi possiamo consigliare, alcune delle quali hanno una tecnologia basata su Reader stesso ma gli sviluppatori sono già al lavoro per far diventare il servizio un sistema indipendente, ci sono le seguenti: Pulse (disponibile per iOS, Android, via web); Google Currents (disponibile iOS e Android); Feedly (disponibile per iOS, Android e via Web) che permette anche di salvare gli articoli più interessanti e leggerli in modalità offline; Taptu (disponibile per iOS, Android e via Web) che, come per Flipboard (disponibile iOS e Android), permette di aggiungere ai feed preferiti anche i propri account Facebook e Twitter. infine, segnaliamo anche FeedReader; Netvibes; NewsBlur.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?