Google, entro il 2020 tutto il mondo sara' online

 

Tutto il mondo sarà connesso a internet entro il 2020

Scritto da Maurizio Giaretta il 15/04/13 | Pubblicata in Google | Archivio 2013

 

Tutto il mondo sarà connesso a internet entro il 2020. E' questo il pensiero che Eric Schmidt, il presidente esecutivo di Google, ha condiviso sul social network Google Plus. Il dirigente inoltre si è detto preoccupato dell'uso dei droni di sorveglianza, in quanto minacciano la sicurezza delle persone.

"Per ogni persona online, due che non lo sono. Entro la fine del decennio, ciascuno sulla Terra sarà connesso" ha scritto domenica (il post è stato pubblicato alle tre di mattina italiane).

E' ipotizzabile che gli abitanti delle metropoli e dei centri abitati possano in toto, entro altri 7 anni, imparare ad accedere a internet, grazie anche alla diffusione degli smartphones.

Rimane aperta la questione dei paesi del terzo mondo, dove attualmente mancano infrastrutture (e ci sono ben altre preoccupazioni). Altre zone di difficile diffusione sono quei paesi (o addirittura le singole abitazioni) isolati, per i quali costruire infrastrutture avrebbe un costo relativamente alto.

Google ha chiaramente interesse a indurre il maggior numero di persone a usare il web. Tramite il computer fisso, portatile o i dispositivi mobili, infatti, la società di Mountain View alimenta il circolo di utenti che cliccano sui link, che scaricano applicazioni, degli inserzionisti che pagano per la pubblicità e così via.

Schmidt avrà ragione?

Nell'immagine: un possibile drone-zanzara

Il dirigente, in un'altra intervista rilasciata al Guardian (l'articolo originale è disponibile solo per abbonati) e riportata dalla BBC, si è dichiarato anche preoccupato dei rischi alla privacy derivanti dall'uso dei droni in ambito civili. "Come ci si sentirebbe se si sapesse che il vicino ha comprato privatamente un drone di ricognizione che può essere lanciato dal giardino?".

Il drone è piccolo e ha la funzione di monitorare tutto ciò che accade nel territorio circostante. Sarebbe controllato a distanza dal proprietario di casa (in questo caso) e, sempre secondo l'ipotesi lanciata da Schmidt, "volerebbe sopra la propria casa tutto il giorno". L'uso si potrebbe estendere a chiunque, anche ai malintenzionati.

Dopo i Maya, Eric Jackson: Facebook finira' nel 2020

Se il mondo dovesse superare il fatidico dicembre 2012, un'altra profezia, questa volta meno mistica, scuoterà le nostre coscienze.
Secondo Eric Jackson di Ironfire Capital Founder, Facebook ha gli anni contati e precisamente 8: Nel 2020, infatti, Facebook sarà destinato all'oblio.

Motivo?

Facebook sarebbe troppo grande per poter reinventarsi in quello che è ormai considerato il futuro prossimo della rete, fatta di smartphone e tablet Pc con logiche e utilizzi completamente differenti da quelli attuali.

Secondo queste proizioni, Facebook starebbe tentando già oggi di correre ai ripari, come dimostrato dalle recenti acquisizioni di sistemi Mobile ovvero InstagramGlancee e la possibile acquisizione di Opera, tutt'ora in corso.



L'analisi è piuttosto azzardata, in un mondo, quello virtuale, dove è già complicato fare proiezioni a 6 mesi, figurarsi a 8 anni.

Tanto per fare un paragone, 10 anni fa sarebbe stato impossibile ipotizzare la nascita di Google, il ritorno di Apple o la nascita di Facebook stessa.

Voi che ne pensate?
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?