Google lancia la gestione dell'Account post mortem

 

Una notizia che farà sorridere a denti stretti, con un retrogusto di macabro

Scritto da Maurizio Giaretta il 12/04/13 | Pubblicata in Google | Archivio 2013

 

Una notizia che farà sorridere a denti stretti, con un retrogusto di macabro.

Google pensa sempre a nuovi sistemi per soddisfare i propri utenti e proprio per perseguire tal fine ha reso pubblico un sistema che consente di gestire i proprio account anche in maniera postuma. Si potranno, in tal modo, dormir sogni (perenni) tranquilli.

"Non molti di noi pensano alla morte - e specialmente della propria. Ma programmare quello che può succedere dopo il trapasso è molto importante, specialmente per le persone che si abbandonano".

Wow, finalmente con Google potremo morire in pace. Non capiterà più ai sopravvissuti - per i quali la morte è solo posticipata nel tempo - di trovarsi davanti al fantasma del proprio caro, come successo ad Amleto, per risolvere le questioni in sospeso. Non è questo un sollievo?

"Oggi introduciamo una nuova funzione che rende più facile dire a Google che cosa si vuole che venga fatto in caso di morte o se non si possa più usare il proprio account"

Ma continuiamo a leggere l'incipit del blog ufficiale. "Dunque oggi introduciamo una nuova funzione che rende più facile dire a Google che cosa si vuole che venga fatto in caso di morte o se non si possa più usare il proprio account".

Una notizia del genere ce la saremmo aspettata per il primo di Aprile. O magari ad Halloween.

Questa nuova funzione, della quale ognuno di noi potrebbe aver bisogno, si chiama "Inactive Account Manager" e la si può trovare nella pagina delle impostazioni del proprio account Google. Entra in funzione a seguito di un periodo di inattività. Da li si possono dare delle direttive sulla gestione dei messaggi su Gmail e degli altri dati in uso sugli altri servizi della Grande G.

"Per esempio si può scegliere di cancellare i propri dati dopo tre, sei, nove o dodici mesi di inattività. Oppure si possono scegliere contatti fidati ai quali inviare le informazioni dei seguenti servizi: +1s; Blogger; Contacts and Circles; Drive; Gmail; Google+ Profiles, Pages and Streams; Picasa Web Albums; Google Voice e infine YouTube".

In ogni caso, prima che venga compiuta l'azione predefinita incidata dall'utente, con un mese di anticipo si riceverà un SMS di notifica sul numero di cellulare indicato e un'email al secondo indirizzo di posta. In tale maniera sarà possibile annullare per tempo l'operazione (nel caso si sia ancora vivi, naturalmente).

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici