Google festeggia l'estate 2013 con un Doodle

 

Con un disegno di Christoph Niemann , Google oggi 21 giugno 2013 festeggia il primo giorno dell'estate con un nuovo Doodle in homepage

Scritto da Simone Ziggiotto il 21/06/13 | Pubblicata in Google | Archivio 2013

 

Con un disegno di Christoph Niemann , Google oggi 21 giugno 2013 festeggia il primo giorno dell'estate con un nuovo Doodle in homepage.

Finalmente ci siamo, l'estate è arrivata dopo un inverno che sembrava non finisse mai. Oltre al caldo afoso che sta coprendo l'Italia in questi giorni, a ricordarci oggi che è arrivata l'estate è Google, che ci propone nella sua homepage un doodle animato con disegni di Christoph Niemann.

Google Doodle Estate 2013

Christoph Niemann (nato nel 1970 a Waiblingen, in Germania) è un illustratore, graphic designer, e co autore di diversi libri tra cui alcuni libri per bambini. Dopo gli studi in Germania si trasferisce a New York City nel 1997. I suoi lavori sono apparsi sulle copertine di The New Yorker, Atlantic Monthly, The New York Times Magazine e American Illustration, e ha vinto premi AIGA, l'Art Directors Club e American Illustration. Niemann è membro dell'Alliance Graphique International (Alleanza internazionale dei grafici). E' stato relatore presso la conferenza Design Conference Indaba due volte, nel 2006 e nel 2013.

Nel Doodle che ci propone Niemann per ricordarci che è arrivata l'estate, le lettere che compongono il nome "Google" sono state sostituite da cinque bagnanti, con i colori delle cuffie che ricordano quelli delle singole lettere del marchio. E' presente un'onda che passa da de destra verso sinistra, facendo sollevare i bagnanti (tra cui uno ha il boccaglio e occhiali da sub).

Google Doodle Estate 2013

Il Doodle sarà visibile nella homepage di Google fino alle 23:59 di questa sera, mentre dalla mezzanotte riprenderà posto il consueto logo di Google.

Il solstizio in astronomia è il momento in cui il Sole raggiunge, nel suo moto apparente lungo l'eclittica, il punto di declinazione massima o minima. Il fenomeno è dovuto alla inclinazione dell'asse di rotazione terrestre rispetto all'eclittica e varia con un periodo di 41 000 anni. Il Sole, nel suo moto annuo lungo l'eclittica, al momento del solstizio estivo boreale (21-22 giugno) viene a trovarsi alla sua massima declinazione e quest'anno cade alle ore 05:04 UTC. In Gran Bretagna, a Stonehenge, per esempio, al solstizio d'estate il Sole raggiunge il macigno chiamato la "pietra del calcagno" (Heel Stone, detta anche Fryar's Heel, Tallone del frate) presente al centro degli imponenti ruderi di un tempio druidico.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?