Chromecast: Google Blocca AllCast e gli Sviluppatori Indipendenti

 

Per il momento Google ha deciso di bloccare l'opportunità per gli sviluppatori di implementare le proprie applicazioni facendo uso di Chromecast

Scritto da Maurizio Giaretta il 27/08/13 | Pubblicata in Google | Archivio 2013

 

Per il momento Google ha deciso di bloccare l'opportunità per gli sviluppatori di implementare le proprie applicazioni facendo uso di Chromecast. Sul proprio televisore non sarà ancora possibile vedere la stragrande maggioranza dei video presenti su Android, inclusi quelli registrati dagli utenti.

Chromecast è stata presentata a Maggio durante il Google IO 2013, assieme alla Google Edition di Samsung Galaxy S4. In molti sono rimasti colpiti dal fatto che un dispositivo della grandezza di una chiavetta USB e con un costo di 35 dollari potesse consentire di vedere sul grande schermo i contenuti video di servizi come YouTube, trasmessi in streaming direttamente dal proprio smartphone o dal browser del personal computer.


I PUNTI DI FORZA DI CHROMECAST

Chromecast ha un prezzo interessante e da la possibilità di vedere i video in streaming sul televisore usando come telecomando il proprio smartphone (Android e iOS). I contenuti possono essere pescati, oltre che da YouTube, anche da Netflix. I terminali Android hanno anche accesso a Google Music e alla Google TV.

La chiavetta HDMI consente anche di trasmettere sul TV tutti i contenuti che si stanno guardando dal PC o dal Mac sul browser Chrome: in questo caso basta scaricare sul browser un'apposita estensione. In questo caso la qualità dell'immagine non è mai superba.

Concludendo la rassegna, ultima cosa positiva è che il prodotto sia facile da montare (basta inserirlo nella presa HDMI del televisore) e da installare.

"L'ultimo aggiornamento di Chromecast blocca intenzionalmente AllCast"

Ci sono degli aspetti che fanno storcere il naso a sviluppatori e a utenti. Chromecast ha parecchie limitazioni. Se si pensa che, acquistandolo, lo si possa usare per vedere sul grande schermo qualsiasi contenuto che si sta guardando sullo smartphone, si sbaglia. Ci sono infatti tantissime app che non funzionano con il servizio. Inoltre gli utenti non possono vedere sul TV nemmeno i video nella memoria del proprio telefono, così come le fotografie.

Ora il prezzo di 35 dollari non sembra più così tanto allettante... Se si considera, inoltre, che molti televisori evoluti (gli 'smart TV') con connessione a internet consentono già di sfruttare applicazioni come YouTube, il prezzo di vendita di Chromecast comincia a sembrare giusto. Niente di più, niente di meno.


QUANTO 'APERTO' SARA' CHROMECAST? POCO, A QUANTO PARE

Sarebbe belle vedere sul televisore qualsiasi schermata del tablet o dello smartphone. Ma quest'idea non sembra balenare nella mente della Grande G.

Google finora non ha spiegato con chiarezza se gli utenti potranno o meno vedere sul televisore i propri video e ascoltare la propria musica. Ma dai primi aggiornamenti si comincia a percepire la risposta. E' stata, infatti, bloccata AllCast, un'applicazione che consente di vedere in streaming i video personali.

Approfondimento: "Confronto tra Chromecast, Apple TV e servizi simili"

Sembra che la società non voglia mettere nelle mani degli sviluppatori tutto il potenziale di Chromecast. E' un comportamento strano, in quanto va contro gli stessi principi di software libero sui quali Android ha costruito il proprio successo.

"L'ultimo aggiornamento di Chromecast blocca intenzionalmente AllCast. Google ha disabilitato il supporto 'video_playback' [...] Solo i contenuti approvati potranno funzionare con la chiavetta" ha scritto sul proprio profilo di Google Plus Koushik Dutta, sviluppatore di AllCast. "Chromecast non favorirà il lavoro degli sviluppatori indipendenti".

Chromecast guided tour: How to cast


 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?