Chrome: Google testa la compressione delle pagine su iOS

 

Google ha attivato una funzione di compressione dei dati su Chrome per iOS, che riduce l'utilizzo dei dati da parte del browser anche fino al 50 per cento (secondo Google)

Scritto da Simone Ziggiotto il 19/09/13 | Pubblicata in Google | Archivio 2013

 

Google ha attivato una funzione di compressione dei dati su Chrome per iOS, che riduce l'utilizzo dei dati da parte del browser anche fino al 50 per cento (secondo Google). La funzione è disponibile per la versione beta di Chrome per Android, e ora si sta facendo strada anche per la versione per iOS.

Google Chrome app invito iOS

Il modo in cui la compressione dei dati funziona è semplice - quando il browser richiede la visualizzazione di una pagina web, prima il contenuto passa attraverso i server di Google dove viene compressa la pagina e poi il risultato viene visualizzato sul display del device dell'utente. Il risultato è lo stesso, ma la dimensione della pagina viene ridotta fino al 50 per cento.

Vi ricorda qualcosa? Sì, avete indovinato: la funzione è molto simile al modo di operare del motore Opera Turbo. La differenza è che Google sostiene che con il suo metodo il caricamento della pagina non viene rallentato di molto, grazie all'utilizzo del protocollo SPDY.

Quali sono i benefici? Il primo fra tutti è il minor consumo di dati, che torna utile per coloro che hanno sottoscritto un abbonamento dati a consumo (cioè si paga in base a quanto consumato).

Purtroppo, per gli utenti di iOS la compressione delle pagine in Chrome è accessibile solo su invito, al momento. Se non siete attualmente stati invitati a provare la funzionalità beta di Chrome per iOS, non preoccupatevi: Google integrerà la funzionalità nel giro di poche settimane con un aggiornamento software, non appena la fase di test sarà conclusa. Per gli utenti Android, invece, la compressione è attivabile scaricando la versione beta dell'app.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?