Google cripta le ricerche, prima nuova misura anti-spia

 

Google ha deciso di criptare automaticamente tutte le parole inserite sul suo motore di ricerca per prevenire l'accesso da parte di hacker e Intelligence segrete alle informazioni degli utenti scambiate sul web

Scritto da Simone Ziggiotto il 13/03/14 | Pubblicata in Google | Archivio 2014

 

Google cripta le ricerche, prima nuova misura anti-spia

Google ha deciso di criptare automaticamente tutte le parole inserite sul suo motore di ricerca per prevenire l'accesso da parte di hacker e Intelligence segrete alle informazioni degli utenti scambiate sul web.

Secondo quanto riporta il Washington Post, si tratta della prima vera e propria rivoluzione provocata da Edward Snowden e dalla sue rivelazioni sul Datagate. Queste hanno portato a far conoscere alle persone i vari programmi che le agenzie d'Intelligence segrete come la NSA hanno attuato negli anni passati al fine di intercettare ed entrare in possesso dei dati sensibili di milioni di persone a loro insaputa.

Ora che Google cripterà in automatico tutte le parole inserite sul suo motore di ricerca si prospettano giorni difficili per tutti coloro che sono abituati a spiare le azioni degli utenti in rete, cosa che non vale solo per la Nsa ma anche per le autorità di Pechino e gli hacker più esperti, solo per citarne alcuni.

L'azienda di Mountain View ha fatto sapere che la sua mossa è parte di un progetto per garantire un sempre maggiore livello di privacy progettato per contrastare la sorveglianza da agenzie governative di Intelligence , di polizia e gli hacker che, con strumenti ampiamente disponibili, possono visualizzare le e-mail, le query di ricerca e le chat video e altri contenuti poco protetti.

E presto anche altri giganti della rete seguiranno l'esempio di Google, come Microsoft e Yahoo!.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?