Google rilascia MDK, Project Ara Module Developers Kit

 

Google ha ufficialmente rilasciato il suo primo kit per il Progetto Ara, chiamato Project Ara Module Developers Kit (MDK)

Scritto da Simone Ziggiotto il 10/04/14 | Pubblicata in Google | Archivio 2014

 

Google rilascia MDK, Project Ara Module Developers Kit

Google ha ufficialmente rilasciato il suo primo kit per il Progetto Ara, chiamato Project Ara Module Developers Kit (MDK).

MDK dà una migliore comprensione della piattaforma e offre agli sviluppatori le linee guida per la creazione di componenti per lo smartphone modulare.

La documentazione MDK ci dà uno sguardo alle tre diverse dimensioni della base dello smartphone - mini, medio e di grande dimensione. Come previsto, uno 'scheletro' (come viene chiamata la base di partenza del telefono) più grande sarà in grado di ospitare più moduli, mentre uno scheletro più piccolo ne ospiterà di meno (e costerà per questo motivo di meno). Google sarà l'unico fornitore di scheletri Ara per il momento.

I dispositivi del Progetto Ara saranno disponibili in diverse forme e con diverse caratteristiche. Gli utenti saranno in grado di scegliere se avere una configurazione 'solo touchscreen' così come se avere un dispositivo con tastiera QWERTY fisica, o anche un semplice tastierino numerico.

Al fine di garantire l'uniformità delle funzionalità di base dei dispositivi Ara, il kit MDK include per gli sviluppatori le linee guida da seguire per sviluppare i moduli più comuni come i processori, display, chip Wi-Fi, batterie, ecc. Le linee guida riguardano anche l'aspetto fisico e le misure che i moduli devono rispettare. I prodotti sviluppati da società di terze parti (quindi non venduti da Google) non dovranno necessariamente seguire le linee guida.

Google prevede di rilasciare una serie di primi moduli quest'anno, e tenere una serie di conferenze per gli sviluppatori per iniziare a trattare l'argomento. I primi telefoni Ara potrebbero arrivare in commercio già a partire dal primo trimestre del prossimo anno, oltre al debutto di un marketplace tutto dedicato ai moduli per i nuovi smartphone.

Come semptre detto, Google proporrà il suo telefono modulare ad un prezzo base molto basso, poi mano a mano che si vogliono aggiungere funzionalità basterà acquistare moduli aggiuntivi.

Il Project Ara. Si tratta di un progetto molto interessante che potenzialmente porterà aria nuova nel mercato degli smartphone. Ara, infatti, riguarda lo sviluppo di uno smartphone che può essere assemblato in moduli e, di conseguenza, ciascun utente potrà di personalizzare il proprio telefono in base alle esigenze personali e possibilità economiche. Nel caso alcune componenti dello smartphone diventassero vecchie dopo un certo numero di anni, per esempio, i moduli si potranno sostituire con pezzi più aggiornati e quindi si potrà arrivare ad avere uno smartphone quasi come nuovo. Un po' come i Lego, che si possono assemblare e disassemblare per costruire quello che si vuole. Il progetto Motorola Ara è in sviluppo da oltre un anno ma non ci sono tempistiche certe su quando lo 'smartphone modulare' arriverà sul mercato.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?