Google sfida Facebook, compra il produttore di droni Titan Aerospace

 

A marzo erano giunte notizie secondo cui Facebook era in trattative per acquisire Titan Aerospace, il produttore di droni ad energia solare in grado di rimanere in volo ad alta quota per cinque anni

Scritto da Simone Ziggiotto il 15/04/14 | Pubblicata in Google | Archivio 2014

 

Google sfida Facebook, compra il produttore di droni Titan Aerospace

A marzo erano giunte notizie secondo cui Facebook era in trattative per acquisire Titan Aerospace, il produttore di droni ad energia solare in grado di rimanere in volo ad alta quota per cinque anni. Ora, l'azienda è stata comprata, ma non da Facebook, bensì da Google.

Le aziende tecnologiche si stanno espandendo, e stanno per prendere il volo - letteralmente - grazie a droni ad energia solare che forniranno accesso a banda larga in giro per il mondo per portare Internet nei paesi in via di sviluppo e dove ancora manca.

Facebook ha recentemente acquistato Ascenta, una startup con sede nel Regno Unito, che costruisce veicoli alimentati ad energia solare senza equipaggio (UAV) - o semplicemente chiamati droni - per 20 milioni di dollari. Nelle scorse settimane si diceva che Facebook fosse interessata anche alla startup Titan Aerospace, sempre specializzata nella realizzazione di droni che funzionano ad energia solare, ma è stata Google a rilevare la startup, per una somma al momento non rivelata.

La conferma arriva direttamente dalla società, che in in post sul suo blog scrive che "Siamo entusiasti di annunciare che Titan Aerospace si unisce a Google".

Titan Aerospace, con sede in New Mexico e guidata dall'ex CEO di Symantec Vern Raburn, lavorerà a stretto contatto con Google e precisamente con il team del Progetto Loon, con il quale Google vuole fornire Internet nelle zone dove ancora non c'è tramite palloni aerostatici.

Titan Aerospace, simile alla concorrente Ascenta ora di proprietà di Facebook, sta sviluppando due droni - il più piccolo dei due con apertura alare un po' più grande di un Boeing 767 - dotati di pannelli solari alari che alimentano le batterie per tenerli in volo. I velivoli, capaci di volare all'altezza di 12 miglia nel cielo, hanno un ciclo di vita a lungo termine, di circa cinque anni.

La funzione primaria dei droni sarà quella di portare l'accesso ad Internet nei luoghi dove non si dispone di una connessione a banda larga, con velocità fino a 1 gigabit al secondo, equivalente quindi alle velocità di fibra ottica presenti in molti paesi sviluppati.

I droni della Titan Aerospace saranno anche in grado di aiutare Google per la mappatura di luoghi per Google Maps. Per fare questo, i droni saranno in grado di scattare foto ad alta risoluzione della Terra.

"E' ancora presto per la tecnologia che stiamo sviluppando", in particolare per i "satelliti atmosferici", ha detto Titan sul ​​suo sito web. "Ci sono un sacco di modi in cui pensiamo che noi potremmo aiutare le persone, che si tratti di fornire connessioni Internet in aree remote o aiutare a monitorare i danni ambientali, come le fuoriuscite di petrolio e la deforestazione".

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?