Google Glass a 1500 dollari, Ecco i Pro e Contro

 

Google ha reso disponibili i suoi occhiali Glass per gli americani lo scorso 15 aprile: dati precisi per dire come sono andate le vendite non lo sappiamo, ma l'azienda di Redmond ha comunicato che nel giro di poche ore, la versione bianca "Cotton" degli occhiali è andata esaurita

Scritto da Simone Ziggiotto il 26/04/14 | Pubblicata in Google | Archivio 2014

 

Google Glass a 1500 dollari, Ecco i Pro e Contro

Google ha reso disponibili i suoi occhiali Glass per gli americani lo scorso 15 aprile: dati precisi per dire come sono andate le vendite non lo sappiamo, ma l'azienda di Redmond ha comunicato che nel giro di poche ore, la versione bianca "Cotton" degli occhiali è andata esaurita"Wow, che mattina! Siamo felici di vedere così tante facce nuove (e montature) nel programma Explorer", il team di Google Glass ha scritto sulla sua pagina di Google+. "Solo un rapido aggiornamento: abbiamo esaurito la versione bianca 'Cotton', quindi le cose si stanno muovendo molto velocemente".

Dunque sembra che da parte dei consumatori l'interesse verso gli occhiali ci sia, ma davvero i Glass riusciranno a prendere piede sul mercato al punto da diventare un oggetto d'uso quotidiano? Forse sì, forse no. Di sicuro c'è che sono un prodotto nuovo, e come ogni nuovo prodotti servirà del tempo perchè le persone inizino a prenderci confidenza.

Prendiamo i tablet, per esempio, un mercato che è stato lanciato nel 2000, quando Microsoft presentò il primo tablet basato su Windows XP, anche se la prima vera 'tavoletta' popolare è stata l'Apple iPad, un tablet che ha rinvigorito tale mercato portando a 18 milioni i dispositivi venduti nel corso del 2010. Hanno fatto seguito molti altri sistemi simili, i quali hanno abbandonato le architetture x86 e i sistemi operativi Windows in favore di architetture ARM e sistemi operativi ottimizzati per questi dispositivi, come iOS, Android o QNX.

Tablet a parte, ci si aspetta che il mercato dei dispositivi indossabili, e in particolare quello degli occhiali smart, prenderà piede, ma non subito, occorrerà del tempo.

I Google Glass, nello specifico, non saranno un prodotto realizzato e buttato sul mercato, in quanto sono ormai un paio di anni che Google ha reso disponibili gli occhiali per gli sviluppatori, entrati a far parte del programma Glass Explorer, attraverso cui stanno aiutando l'azienda a perfezionare il prodotto prima del lancio ufficiale sul mercato consumer, atteso entro la fine dell'anno. Al contrario dei Glass resi disponibili per la vendita lo scorso 15 aprile (erano il modello per Explorer) a fine anno chi vorrà utilizzare la tecnologia potrà quindi iniziare da subito ad usare un prodotto completo, già testato e che già potrà contare su un certo numero di applicazioni.

Google Glass è il concetto della società di avere un computer indossabile sempre a disposizione, ovunque ci si trovi. Il dispositivo viene fornito sotto forma di occhiali in grado di registrare video, scattare foto, chattare, ottenere indicazioni stradali, navigare sul Web, ascoltare musica, e fare molto altro ancora. Mentre molte persone sono state entusiasmate dal dispositivo, altre si sono trovate nei guai con la legge perchè i proprietari di alcuni esercizi commerciali - casinò, bar, ecc - ritengono che gli occhiali violano la privacy.

Ci sono anche Mini Giochi per Google Glass. Alcune settimane fa è stato pubblicato un breve video di anteprima da parte di Google con l'intento di ispirare gli sviluppatori e dar loro una dimostrazione sulle innumerevoli applicazioni dei Glass. "Con una montagna di piccoli sensori e uno schermo che si posiziona proprio sopra gli occhi, Glass è un entusiasmante nuovo modo per divertirsi. Abbiamo scritto insieme cinque semplici giochi per sperimentare le funzioni uniche dei Glass e per dimostrare alcune delle possibilità per i futuri videogiochi", ha scritto il colosso dei motori di ricerca nel Glass Developers blog. Uno dei giochi fa rompere dei dischetti con il movimento delle braccia: per farlo è necessario agitarle facendole passare davanti al volto.

Google Glass non servono solo per l'intrattenimento. Gli occhiali intelligenti che consentono di vivere l'esperienza della realtà aumentata, sono arrivati la scorsa settimana per la prima volta in una sala operatoria italiana, quando i cardiochirurghi dell'Istituto clinico Humanitas di Rozzano sono stati i primi a poter vedere 'in azione' i Google glass. Gli specialisti hanno avuto a possibilità di assistere in diretta all'intervento in una sala staccata dalla sala operatoria, grazie alla trasmissione in tempo reale (via streaming) quello che osservava il chirurgo.

Google Glass a scuola di giornalismo. Inizierà da settembre presso la University of Southern California un corso curato dal professore Robert Hernandez in cui i giornalisti potranno imparare ad usare i Google Glass, anche sviluppando nuove applicazioni apposite, per la diffusione delle notizie. "La classe sarà composta da squadre che lavoreranno insieme per ricercare e sviluppare applicazioni per diffondere notizie specificamente per la piattaforma Glass", dice il prof. A doversi adeguare al futuro, pià precisamente ai Google Glass, ora sono i giornalisti, categoria per cui è fondamentale saper usare tutti gli strumenti che la tecnologia fornisce per rimanere al passo con i tempi e saper dare 'la notizia per primi' e documentare quanto più possibile sui fatti che intendono raccontano.

I Google Glass fanni male alla salute? Rovinano la vista? Chris Barrett, che fu il primo a prendere i Google Glass e ha anche detto che è stato il primo a filmare un arresto in diretta con i Glass, ha deciso di non usare più gli occhiali di realtà aumentata (o in maniera limitata) perchè ha avuto troppi mal di testa. Secondo Google, tuttavia, Glass non porta con sé potenziali rischi per la salute. Al di là dei suoi mal di testa, Barrett, dopo alcuni mesi aver usato Glass, ha detto di aver fortemente limitato l'utilizzo del gadget perchè sta scoprendo che egli non trova più interessante la periferica al punto da continuare ad usarla. In pratica, a Barrett sembra essere passata la voglia iniziale di provare qualcosa di tecnologicamente 'nuovo'.

Insomma, è difficile dire al momento se i Google Glass saranno un successo o meno, ma l'interesse almeno nel provarci c'è per moltissime persone.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?