Ue, diritto Oblio: parla Eric Schmidt di Google

 

La corte europea che ha deciso che le persone hanno il diritto di far rimuovere dai risultati di ricerca le informazioni che le riguardano 'ha colpito l'equilibrio sbagliato' secondo il capo di Google Eric Schmidt

Scritto da Simone Ziggiotto il 15/05/14 | Pubblicata in Google | Archivio 2014

 

Ue, diritto Oblio: parla Eric Schmidt di Google

La corte europea che ha deciso che le persone hanno il diritto di far rimuovere dai risultati di ricerca le informazioni che le riguardano 'ha colpito l'equilibrio sbagliato' secondo il capo di Google Eric Schmidt. 

"Google crede, dopo aver analizzato la decisione, che l'equilibrio che è stato colpito sia quello sbagliato", Schmidt ha detto rispondendo alla domanda di commentare la decisione della Corte Ue in una riunione con gli azionisti. "C'è diversità tra il diritto di essere dimenticato e il diritto di sapere", Schmidt ha commentato alla riunione. "Dal punto di vista di Google, questo [Google] è un equilibrio tra i due".

Il senior vice president di Google per lo sviluppo aziendale e il direttore legale David Drummond ha aggiunto: "Pensiamo che [l'Ue] sia andata troppo lontano e non considera adeguatamente l'impatto sulla libera espressione, che è assolutamente un diritto umano".

Google si dice quindi contraria alla recente sentenza che ha visto la Corte di giustizia europea decidere che le persone possono chiedere a Google o ad altri motori di ricerca di cancellare o modificare i risultati delle ricerca online, se tali risultati violano la privacy della persona in questione. Se il motore di ricerca si rifiuta di apportare le modifiche richieste dall'individuo, costui può "chiedere l'intervento delle autorità competenti al fine di ottenere, a determinate condizioni, la rimozione di tali risultati" dice la sentenza.

Google ha detto che il verdetto è "una deludente sentenza per i motori di ricerca e gli editori online in generale".

La sentenza ha scatenato il dibattito sul fatto che le persone dovrebbero avere il diritto di chiedere a Google di rimuovere le informazioni che le riguardano dai suoi risultati di ricerca, oppure no. Cosa ne pensate? Scrivetci nel box dei commenti qui sotto.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?