Google, il chip NVIDIA Tegra K1 nel tablet Project Tango

 

Il primo tablet di Project Tango di Google è alimentato dal chip Tegra K1 di NVIDIA

Scritto da Simone Ziggiotto il 06/06/14 | Pubblicata in Google | Archivio 2014

 

Google, il chip NVIDIA Tegra K1 nel tablet Project Tango

Il primo tablet di Project Tango di Google è alimentato dal chip Tegra K1 di NVIDIA.

Abbiamo parlato del Project Tango di Google più volte in passato. Si tratterebbe di un tablet che ha la capacità di visione avanzata e in grado di catturare attraverso più di una fotocamera le immagini tridimensionali di oggetti e creare in tempo reale una mappa che può essere utilizzata per vari scopi.

Stando a quanto annunciato in precedenza, solo un dispositivo è stato utilizzato da Google internamente per effettuare i test. Ora, la società ha reso accessibile il tablet agli sviluppatori, i quali possono acquistare il prodotto per lavorare sullo sviluppo di software capaci di sfruttare le potenzialità messe a disposizione dal tablet.

Chiamato Project Tango Tablet Development Kit quello che vedete nella foto è il tablet del Project Tango di Google, prodotto da Xiaomi, e alimentato dal chipset Tegra K1 di NVIDIA. Il tablet è costruito attorno ad un display da 7 pollici (nessuna informazione sulla risoluzione), ha 4GB di memoria RAM, 128GB di spazio di archiviazione, fotocamera motion tracking, sensore di profondità integrato e connettività 4G LTE.

Considerando l'hardware, non è sorprendente che il tablet è in vendita al prezzo di 1.024 dollari e, chi lo desidera, deve iscriversi prima al sito web di Google dedicato al Project Tango.

L'ambizioso obiettivo del Project Tango è quello di dare agli smartphone la possibilità di fare la mappatura 3D realistica di un ambiente e di creare esperienze virtuali per, ad esempio, far interagire l'utente con l'ambiente in 3D ricreato su un dispositivo a seguito della mappatura.

Le applicazioni suggerite da Google durante la presentazione del progetto spaziano per vari ambiti, come ad esempio la misura delle dimensioni di una casa prima di comprare nuovi mobili, oppure aiutare le persone non vedenti o ipovedenti a spostarsi più facilmente tra gli interni degli edifici, o semplicemente spostarsi all'interno di grandi complessi.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?