Google Glass vietati al cinema in Gran Bretagna

 

Gli occhiali che registrano perchè dotati di telecamera integrata potrebbero aumentare la pirateria di film, per questo nel Regno Unito i Google Glass saranno banditi

Scritto da Simone Ziggiotto il 01/07/14 | Pubblicata in Google | Archivio 2014

 

Google Glass vietati al cinema in Gran Bretagna

Gli occhiali che registrano perchè dotati di telecamera integrata potrebbero aumentare la pirateria di film, per questo nel Regno Unito i Google Glass saranno banditi.

Sono in vendita in Gran Bretagna da una settimana gli occhiali Google Glass al prezzo di 1000 sterline e già iniziano ad esserci i divieti per usare gli occhiali di Google. Anche se disponibili solo nella versione Explorer per gli sviluppatori, i Google Glass stanno iniziando a formare un proprio mercato in Gran Breatagna, unico luogo in Europa in cui gli occhiali sono in vendita attraverso canali ufficiali.

Secondo quanto riporta il giornale online The Independent, presto gli occhiali verranno vietati all'interno dei cinema per prevenire la pirateria. Infatti, i Google Glass sono dotati di telecamera integrata capace di registrare in alta definizione quello che si trovano di fronte e, per uno spettatore in sala, questo vorrebbe dire avere la possibilità di registrare dall'inizio alla fine un film proiettato sul grande schermo, cosa illegale.

I cinema del Regno Unito si stanno quindi organizzando per bandire i Google Glass dalle loro sale. Phil Clapp, alla guida della Cinema Exhibitors' Association, ha dichiarato che ''ai clienti verrà chiesto di non indossare i Glass nelle sale cinematografiche, a prescindere dal fatto se un film sia in quel momento proiettato o meno''.

La catena di multisale The Vue ha detto che chiederà ai suoi ospiti di rimuovere gli occhiali ''non appena si spengono le luci'' in sala, cosa per atro già accaduta ad un cliente di un cinema, che stava entrando in sala con i Glass.

E' però lecito porsi una domanda: come riuscirà il personale del cinema ad evitare che qualcuno nasconda in borsa gli occhiali e li indossi una volta che le luci si sono spente in sala? Prima di entrare in sala ci saranno le perquisizioni? Non penso che ci si possa affidare solo al buon senso delle persone, perchè i 'pirati' un buon senso non lo hanno.

In ogni caso non solo nei cinema i Google Glass saranno proibiti: anche negli ospedali si vuole evitare l'uso degli occhiali interattivi, ma qui per proteggere la privacy dei degenti. Stando a quanto riporta il sito della Bbc, invece, ci sono stati colloqui fra i responsabili di Google e il ministero dei Trasporti britannico, il quale si diceva perplesso dall'idea che gli occhiali se indossati alla guida possano rappresentare una forma di distrazione.

Negli Stati Uniti le vendite dei Google Glass sono aperte al pubblico da alcune settimane, ma dalla settimana scorsa gli occhiali che permettono di vivere la nuova esperienza della realtà aumentata sono acquistabili online anche in Gran Bretagna, al prezzo di 1000 sterline.

Uomo Arrestato al Cinema perche' indossava i Google Glass

 
A un ragazzo recatosi al cinema durante la visione di un film sono stati fatti togliere i Google Glass poichè sospettato di registrare illegalmente il film.
 
Non è la prima volta che chi usa i nuovi occhiali 'intelligenti' della Grande G viene preso di mira. Ci sono persone che sono state mandate via da bar, che sono state multate mentre erano alla guida, eccetera. Anche il Garante della Privacy il Giugno dello scorso anno aveva espresso la preoccupazione sul loro uso.
 
Con la vicenda odierna, la casistica delle persone messe in imbarazzo da questo prodotto hi-tech si arricchisce. Un ragazzo, che da tempo usava i Glass come occhiali da vista e che prima dell'inconveniente non aveva mai avuto o causato problemi ad altri, è stato costretto a uscire dal cinema AMC Easton 30 di Columbus durante la visione di Jack Ryan: L'iniziazione (film con Chris Pine, Kevin Costner e Keira Knightley che arriverà in Italia verso fine Marzo).
 
AL RAGAZZO SONO STATI FATTI TOGLIERE GLI OCCHIALI ED E' STATO CONDOTTO IN UNA SALA PER GLI INTERROGATORI NELLA QUALE E' RIMASTO PER TRE ORE PRIMA DI RIUSCIRE A CHIARIRE L'EQUIVOCO
 
Dopo circa un'ora dall'inizio del film degli ufficiali di polizia gli si sono avvicinati, gli hanno fatto togliere gli occhiali, se li sono presi e hanno domandato al ragazzo e a sua moglie di seguirli. I due sono stati presi in custodia e interrogati per tre ore in stanze separate. Il sospettato ha insistito perchè si controllasse il contenuto dei Glass. Solo allora c'è stata la certezza che non fosse stato registrato nulla.
 
AMC ha spiegato a Engadget che i proprietari della struttura, dopo aver visto il ragazzo e aver avuto il sospetto che potesse registrare il film, come da prassi avevano contattato laMotion Picture Association of America (MPAA), che a sua volta aveva contattato nientemeno che il Dipartimento della Sicurezza Interna. Così era scattata un'investigazione vera e propria, conclusasi con l'interrogatorio e con il successivo rilascio del sospettato.
 
A quanto si legge dal comunicato sembra che per AMC non sia appropriato l'uso di simili strumenti di registrazione durante la visione dei film. Questa posizione comunque non sarà facile da sostenere a lungo, considerato che al cinema entrano molte persone (se non tutte) armare di almeno uno tra smartphone, smartwatch, tablet e di chissà cos'altro.
In ogni caso al ragazzo sono stati restituiti gli occhiali, perfettamente integri, e per farsi scusare gli sono stati consegnati alcuni biglietti omaggio.
La vicenda può essere letta in dettaglio sul blog The Gadgeteer.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?