Google punta sull'E-Commerce e sfida Amazon

 

Il gigante della ricerca ha in programma di entrare in concorrenza con Amazon lanciando un vero servizio di e-commerce

Scritto da Simone Ziggiotto il 10/07/14 | Pubblicata in Google | Archivio 2014

 

Google punta sull'E-Commerce e sfida Amazon

Il gigante della ricerca ha in programma di entrare in concorrenza con Amazon lanciando un vero servizio di e-commerce. 

Per milioni di acquirenti online, Amazon è il rivenditore online a cui non possono fare a meno, e da cui possono acquistare di tutto dall'elettronica ai cosmetici, e in alcune città, generi alimentari freschi. Ma Google vuole sfidare Amazon nel lucrativo mondo dell'e-commerce.

Il gigante della ricerca con sede a Mountain View in California, infatti, sta cercando di espandere le risorse del suo servizio Google Shopping Express, secondo un rapporto di Recode. Il rapporto afferma che Google prevede di investire fino a 500 milioni di dollari per espandere il servizio, ma fonti vicine a Google hanno detto che la cifra è "piuttosto esagerata".

Shopping Express, annunciato nel marzo 2013, consente agli utenti di acquistare prodotti presso i rivenditori locali, prodotti che poi vengono consegnati nello stesso giorno o il giorno successivo. "Stiamo investendo molto in questo e ne siamo entusiasti" Tom Fallows, capo di Google Shopping Express, ha detto a Recode, "e siamo disposti a sostenere nuovi investimenti nel tempo".

Inizialmente il servizio di Google, a differenza di Amazon, non si prevede che avrà centri di distribuzione propri ma lavorerà in partnership con grandi marchi come Costco, Target e Toys R Us. Inoltre, all'inizio saranno interessate solo le tre grandi aree metropolitane statunitensi di New York, Los Angeles e San Francisco. Se Google sarà soddisfatta del periodo di prova iniziale, il Gruppo investirà ancora per estendere il servizio in nuove aree.

Amazon è l'e-commerce per eccellenza. Il suo servizio in abbonamento Amazon Prime, che vanta più di 20 milioni di iscritti, offre agli utenti l'accesso ad un catalogo di e-book, streaming di film e musica (la disponibilità varia in base al paese), oltre alla garanzia di non pagare le consegne a domicilio per gli acquisti effettuatu sul sito. Prime Fresh, disponibile solo in alcuni mercati tra cui in California e Seattle, permette anche di acquistare generi alimentari.

Investire nell'e-commerce non è solo un modo per Google di espandere le sue incursioni nel business, ma anche di rafforzare la sua principale fonte di guadagno: la pubblicità. Gestire un e-commerce darebbe a Google la possibilità di conoscere meglio cosa interessa alle persone, in base a ciò che più viene acquistato, e metterebbe Google in una posizione migliore per vendere annunci pubblicitari per le aziende che vogliono promuovere i loro prodotti.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?