Google con Baseline esplora il corpo umano per prevenire le malattie

 

La divisione che si occupa dello studio di nuove tecnologie di Google ha già investito in auto senza conducente e palloncini per diffondere il Wi-Fi

Scritto da Simone Ziggiotto il 29/07/14 | Pubblicata in Google | Archivio 2014

 

Google con Baseline esplora il corpo umano per prevenire le malattie

La divisione che si occupa dello studio di nuove tecnologie di Google ha già investito in auto senza conducente e palloncini per diffondere il Wi-Fi. Ora il nuovo Project Baseline cercherà di affrontare l'assistenza sanitaria esaminando ciò che significa essere sani.

Google ha spesso guardato verso il cielo con le sue iniziative più ambiziose - palloncini aerostatici ad alta quota per diffondere il Wi-Fi e nuovi satelliti per Google Maps. Ma un nuovo progetto della società guarda più verso l'interno, fino alle molecole del corpo umano.

Un nuovo studio chiamato Baseline sarà in grado anonimamente di raccogliere informazioni molecolari e genetiche dei 175 partecipanti volontari al progetto. Il Wall Street Journal ha riportato la notizia della studio Giovedi sera. Lo studio è in fase pilota per ora, ma potrà espandersi per includere migliaia di partecipanti se il pilota adrà bene.

L'obiettivo dello studio è quello di imparare abbastanza sul corpo umano per essere in grado di rilevare malattie mortali come il cancro o malattie cardiache prima che sia troppo tardi, per cui si tratta di un progetto dagli scopi di prevenzione e non di cura. Lo studio sarà esaminato e approvato da un comitato etico - i comitati etici indipendenti servono ad esaminare le ricerche mediche che coinvolgono gli esseri umani.

Il progetto è gestito dal dottor Andrew Conrad, un biologo molecolare che si è unito a Google X, la divisione di Google che si occupa dei nuovi progetti e sovrintende molti dei progetti più audaci della società dal marzo 2013. "Questa ricerca ci potrebbe dare indizi su come il corpo umano rimane sano o si ammala, che a sua volta potrebbe dirci come le malattie possono essere meglio individuate e trattate", ha detto Conrad in un comunicato.

Google X è la patria di molti dei cosiddetti "moon shots" della società - iniziative sperimentali destinate a far fare alla tecnologia dei passi da gigante verso il futuro. Oltre ai palloni aerostatici per irradiare di servizi Internet le zone rurali nel mondo, la divisione si occupa anche dello sviluppo degli occhiali di realtà aumentata Google Glass.

Ogni volta che di mezzo ci sono i dati personali - in particolare i dati così intimi come le informazioni genetiche - si sollevano rapidamente le preoccupazioni sulla privacy. Google, che deve la maggior parte delle sue entrate alla pubblicità online, vive per sapere il maggior numero possibile di informazioni sui propri utenti, anche quando viaggiano su una mappa o quando effettuano ricerche online. Google ha però voluto sottolineare che le informazioni raccolte con il Project Baseline saranno anonime e verranno utilizzate solo per scopi medici. Altri usi dei dati sono consentiti solo se un partecipante concede il consenso esplicito, ed è approvato dal comitato istituzionale di revisione. La società ha inoltre confermato che i dati non saranno condivisi con le compagnie di assicurazione.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?