Wikipedia subisce gli effetti del diritto all'oblio

 

Gli effetti del diritto all’oblio hanno iniziato a colpire anche Wikipedia, l'enciclopedia online

Scritto da Simone Ziggiotto il 08/08/14 | Pubblicata in Google | Archivio 2014

 

Wikipedia subisce gli effetti del diritto all'oblio

Gli effetti del diritto all’oblio hanno iniziato a colpire anche Wikipedia, l'enciclopedia online. La Wikimedia Foundation ha annunciato di aver ricevuto alcune richieste da parte di Google per informare della rimozione di alcune sue pagine dai risultati delle ricerche sul web effettuate in Europa. Tra le pagine rimosse ci sono quelle riguardanti Renato Vallanzasca e la Banda della Comasina.

"Una recente sentenza della Corte di giustizia europea (CGE) sta minando la capacità del mondo di accedere liberamente alle informazioni accurate e verificabili su persone ed eventi. L'impatto su Wikipedia è diretto e critico" avverte la Wikimedia Foundation sul suo blog.

In seguito la sentenza europea che ha stabilito che "Il gestore di un motore di ricerca su Internet è responsabile del trattamento dei dati personali pubblicate sul web da terzi", nel caso in cui in seguito ad una ricerca effettuata partendo dal nome di una persona, l'elenco di risultati mostra un link verso una pagina web che contiene informazioni sulla detta persona "questa può rivolgersi direttamente al gestore per sopprimere il collegamento".

"In tal modo, la Corte europea ha abbandonato la propria responsabilità di proteggere uno dei diritti più importanti e universali: il diritto di cercare, ricevere e diffondere informazioni" critica Wikimedia Foundation. "Di conseguenza, i risultati di ricerca accurati stanno scomparendo in Europa senza alcuna spiegazione pubblica, nessuna prova reale, non giurisdizionale, e nessun processo d'appello. Il risultato è un internet crivellato di buchi nella libera conoscenza in cui le informazioni scomode semplicemente scompaiono".

Ad oggi la Wikimedia Foundation ha ricevuto molteplici avvisi di intenti per rimuovere determinati contenuti di Wikipedia dai risultati di ricerca europei. Ad oggi, le comunicazioni potrebbero interessare più di 50 link che dirigono i lettori alle pagine di Wikipedia.  "Ci rendiamo conto che alcune aziende condividono il nostro impegno per la trasparenza e stanno pubblicamente avvisando gli utenti" si legge ancora sul blog. "Questa comunicazione è essenziale per comprendere gli impatti negativi della dominanti su tutte le conoscenze disponibili".

Ed è così che Wikimedia Foundation ha deciso di creare una pagina sull’enciclopedia online che elenca tutti i contenuti che sono stati rimossi o di cui Google ha chiesto la rimozione. "La WMF darà il suo impegno per costruire il patrimonio della conoscenza umana attraverso la protezione di tutte le sue fonti. Noi pubblicheremo le comunicazioni del ritiro a tempo indeterminato dai risultati di ricerca delle pagine di Wikipedia".

Tra le pagine italiane rimosse ci sono quelle riguardanti Renato Vallanzasca e la Banda della Comasina.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?