Google di nuovo sotto l'occhio dell'Antitrust UE

 

L'Unione europea sta preparando una indagine formale per capire se Google sta promuovendo le proprie applicazioni e servizi di Android rispetto a quelle di sviluppatori rivali

Scritto da Simone Ziggiotto il 08/08/14 | Pubblicata in Google | Archivio 2014

 

Google di nuovo sotto l'occhio dell'Antitrust UE

L'Unione europea sta preparando una indagine formale per capire se Google sta promuovendo le proprie applicazioni e servizi di Android rispetto a quelle di sviluppatori rivali. La notizia è stata riportata dal Wall Street Journal.

L'inchiesta è basata su un questionario inviato alle aziende produttrici di dispositivi mobili per indagare su eventuali accordi presi con Google per avere un certo livello di "esclusività". In particolare, l'Unione europea è alla ricerca di una prova di qualsiasi accordo in cui Google avrebbe permesso ai produttori di dispositivi mobili o vettori di mettere in risalto le applicazioni o servizi del motore di ricerca.

Il questionario, visto dal The Wall Street Journal, chiede alle aziende di fornire un sacco di documenti, che vanno dai messaggi di posta elettronica alle note interne di "bozze di tutti i progetti di accordi" con Google, risalenti al 2007.

L'Ue chiede inoltre alle imprese se hanno mai cercato di avere i cosiddetti "accordi anti-frammentazione" di Google, quelli che sostanzialmente prevedono che tutti i prodotti di BigG vengano installati come un unico pacchetto e, se sì, in che modo Google ha risposto.

Non è la prima volta che dei questionari vengono inviati dalle autorità di regolamentazione ai produttori e vettori. Ma questo ultimo questionario vuole scavare molto più in profondità delle precedenti richieste di informazioni e, in una mossa insolita, le imprese sono ora legalmente obbligate a rispondere per evitare delle sanzioni. Hanno tempo per procurare i documenti richiesti entro il 12 settembre.

Una volta che le autorità di regolamentazione avranno studiato attentamente le risposte, e se troveranno prove a sostegno delle loro tesi sul favorire i prodotti e servizi Android, l'indagine potrebbe portare a conseguenze spiacevoli per Google.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?