Google Doodle a Anders Jonas Angstrom, padre della spettroscopia

 

Google dedica il Doodle di Mercoledì 13 Agosto 2014 a Anders Jonas Ångström, un fisico svedese, uno dei fondatori della scienza della spettroscopia

Scritto da Simone Ziggiotto il 13/08/14 | Pubblicata in Google | Archivio 2014

 

Google Doodle a Anders Jonas Angstrom, padre della spettroscopia

Google dedica il Doodle di Mercoledì 13 Agosto 2014 a Anders Jonas Ångström, un fisico svedese, uno dei fondatori della scienza della spettroscopia. Venne nominato direttore dell'Osservatorio Astronomico di Uppsala nel 1843 e sempre a Uppsala divenne professore di fisica nel 1858.

Ai 200 anni dalla nascita di Anders Jonas Angstrom Google ha scelto di dedicare la homepage del suo motore di ricerca con un doodle che è una immagine statica che rappresenta un elegante signore in abito blu che con la mano sinistra sul mento sembra pensare su qualcosa mentre regge con la mano destra una lampadina la cui luce passa in una nube di gas in cui si intravede la scritta 'Google' e attraversa un prisma che la scompone nei colori fondamentali. Angstrom viene infatti ricordato per essere stato un fisico svedese, uno dei fondatori della scienza della spettroscopia, che misura e studia uno spettro.

Inizialmente veniva definito 'spettro' la gamma di colori che si osserva quando della luce bianca viene dispersa per mezzo di un prisma. Con la scoperta della natura ondulatoria della luce, il termine spettro venne riferito all'intensità della luce in funzione della lunghezza d'onda o della frequenza. Oggi, il termine spettro viene riferito ad un flusso o un'intensità di radiazione elettromagnetica o particelle (atomi, molecole o altro) in funzione della loro energia, lunghezza d'onda, frequenza o massa.

La combinazione dello spettroscopio con la fotografia per lo studio del sistema solare permise a Anders Jonas Angstrom di provare che il Sole contiene idrogeno.

Angstrom si dedico' a studi sul calore, sul magnetismo e scrisse soprattutto di ottica. In un documento presentato all'Accademia delle Scienze di Stoccolma nel 1853, egli non solo evidenziò che la scintilla elettrica produce due spettri sovrapposti, uno per il metallo dell'elettrodo e l'altro per il gas in cui passa.

L'angstrom, l'unità con cui si misura la lunghezza d'onda della luce, prende il suo nome e viene usata sia in cristallografia, sia in spettroscopia.

Si ricordano i suoi lavori di geofisica e di astrofisica. Ångström fu il primo, nel 1867, ad esaminare lo spettro dell'aurora boreale, di cui individuò e misurò la caratteristica linea brillante nella regione giallo-verde nello spettro elettromagnetico.

Angstrom è nato a Logdo il 13 agosto 1814 e morto ad Uppsala nel giugno del 1874.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?