Google Doodle a Lev Tolstoj, scrittore russo nato 186 anni fa

 

Google dedica il Doodle di oggi, Martedì 9 settembre 2014, al 186esimo anniversario dalla nascita di Lev Nikolàevič Tolstòj, che è stato uno scrittore, filosofo, educatore e attivista sociale russo

Scritto da Simone Ziggiotto il 09/09/14 | Pubblicata in Google | Archivio 2014

 

Google Doodle a Lev Tolstoj, scrittore russo nato 186 anni fa

Google dedica il Doodle di oggi, Martedì 9 settembre 2014, al 186esimo anniversario dalla nascita di Lev Nikolàevič Tolstòj, che è stato uno scrittore, filosofo, educatore e attivista sociale russo.

Lev Tolstoj è diventato famoso in patria grazie ad una serie di racconti giovanili sulla realtà della guerra, con romanzi come Guerra e pace e Anna Karenina, a cui seguirono altre sue opere narrative sempre più rivolte all'introspezione dei personaggi ed alla riflessione morale. Tolstoj è conosciuto anche per il suo pensiero pedagogico, filosofico e religioso, da lui espresso in numerosi saggi e lettere che ispirarono, in particolare, la condotta non-violenta dei tolstoiani e del Mahatma Gandhi.

Il Doodle che Google dedica a Tolstòj è interattivo, e al primo click parte un album di vignette da sfogliare in cui vengono rappresentati tre dei romanzi più famosi dello scrittore: Guerra e Pace, Anna Karenina e La morte di Ivan Il'c.

Google Doodle a Lev Tolstoj

La vita di Tolstoj è stata lunga e tragica, al punto che gli studiosi la definiscono 'una tragedia dell'anima'. Tolstoj ha vissuto con una tormentosa evoluzione interiore, lottando con se stesso e con il mondo. Questa lotta ha alimentato senza sosta l'impulso creativo dello scrittore. La giovinezza di Tolstoj è disordinata, tempestosa: a Kazan passa le serate tra feste e spettacoli, perdendo grosse somme al gioco d'azzardo ma allo stesso tempo legge molto, soprattutto filosofi e moralisti. Particolare influenza ha su di lui Jean-Jacques Rousseau. Tra il 1851 e il 1853 Tolstoj ha poi partecipato alla guerra nel Caucaso, prima come volontario, poi come ufficiale d'artiglieria. Nel 1853 viene trasferito in Crimea, a Sebastopoli, dove conduce la vita del soldato, combatte, affronta rischi d'ogni sorta, osserva tutto con attenzione, guarda in faccia il pericolo, costantemente in bilico tra la vita e la morte. Nel 1855 decide che la carriera militare non fa per lui, decidendo di dedicarsi totalmente alla letteratura.

Google Doodle a Lev Tolstoj

Tolstoj ricevette lettere e visite da persone di ogni età ed estrazione sociale (tra cui Victor Lebrun) che avevano letto i suoi scritti e ne ammiravano il pensiero morale e sociale. Nacque poi la corrente del tolstoismo, ispirata all'etica filosofico-religiosa di Tolstoj, ed i cui seguaci saranno poi violentemente perseguitati sotto il regime comunista.

In uno dei suoi ultimi viaggi, a causa del freddo e della vecchiaia, lo scrittore ben si ammalò gravemente di polmonite e non poté andar oltre alla stazione ferroviaria di Astapovo. Accorsero parenti, amici e giornalisti ad assistere alla morte di Tolstoj, che fu sepolto nei pressi della sua casa.

Google Doodle a Lev Tolstoj

Tra le onorificenze ricevute, quella di Cavaliere di IV Classe dell'Ordine di Sant'Anna, Medaglia per la difesa di Sebastopoli e Medaglia in memoria della Guerra di Crimea.

I romanzi più importanti sono: Infanzia (1852), Adolescenza (1854), Giovinezza (1856), Felicità familiare (1859), I cosacchi (1863), Guerra e pace (1869), Anna Karenina (1877), Sonata a Kreutzer (1891), Resurrezione (1899).

Tra i racconti più importanti si ricordano: Storia della giornata di ieri (1850), I due ussari (1856), Il processo a Socrate e la sua difesa (1904, da Platone), Il divino e l'umano (1905), Racconti del «Ciclo di lettura per i bambini» (1907), Denaro falso (1896-1904), Se di molta terra abbia bisogno un uomo (1886).
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?