Google rivela le abitudini di chi usa la ricerca vocale

 

Google ha recentemente commissionato uno studio per mostrare come la ricerca vocale viene più utilizzata tra gli americani

Scritto da Simone Ziggiotto il 14/10/14 | Pubblicata in Google | Archivio 2014

 

Google rivela le abitudini di chi usa la ricerca vocale

Google ha recentemente commissionato uno studio per mostrare come la ricerca vocale viene più utilizzata tra gli americani. Gli adolescenti americani usano di più la ricerca vocale per chiamare qualcuno, mentre gli adulti per ottenere le indicazioni stradali.

Google ha commissionato uno studio per analizzare come sia ragazzi che adulti utilizzano i servizi di ricerca vocale, compresi servizi concorrenti a Google Voice come Siri di Apple o Cortana di Microsoft. L'indagine ha rilevato che il 55 per cento dei ragazzi di età compresa tra 13 e 17 anni usano la ricerca vocale almeno due volte ogni giorno, e solo il 41 per cento degli intervistati di età superiore i 18 anni sono grandi appassionati dei 'parlare' ai loro telefoni.

Google riporta che il 56 per cento degli adulti hanno detto che la ricerca vocale li fa sentire "esperti di tecnologia", ma Big G non ha rivelato quanti dei ragazzi intervistati hanno risposto SI' alla domanda "usare le ricerca vocale ti fa sentire un esperto di tecnolgoia?". Supponiamo che quasi tutti abbiano risposto in modo affermativo. Inoltre che qualcosa di simile è accaduto quando ai ragazzi è stato chiesto se utilizzare la ricerca vocale li fa "sentire come un geek" - il 45 per cento degli adulti intervistati hanno detto di SI, ma nessuna statistica è stata fornita per le risposte dei ragazzi.

L'attività che gli adolescenti americani usano di più con la ricerca vocale è Chiamare qualcuno, mentre gli adulti utilizzano la ricerca vocale più per ottenere le indicazioni stradali. Chiaramente, gli adulti sono più preoccupati di sapere se stanno andando nella direzione giusta per non perdere tempo, invece che perderlo per chiamare un amico. È interessante notare che il secondo uso più popolare della ricerca vocale per gli adulti - dettare testi - non rientra tra i primi sei usi più diffusi tra gli adolescenti, che preferiscono chiedere al telefono 'che ora è'.

Lo studio è stato commissionato da Google e condotto da Northstar Research, che ha raccolto le risposte di 1.400 americani, tra cui 400 ragazzi dai 13 anni ai 17 e 1.000 adulti di età minima 18 anni. "Abbiamo scoperto che per gli adolescenti la ricerca vocale viene naturale come controllare i social media e stanno diventando sempre più creativi su come (e dove) la usano", ha detto Scott Huffman, vice presidente di Google per la ricerca conversazionale, in un comunicato.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?