HTC chiude il 2013 con una perdita operativa

 

HTC annuncia un quarto trimestre del 2013 deludente, ma la società guarda con ottimismo al futuro e promette più attenzione per la fascia media del mercato degli smartphone

Scritto da Simone Ziggiotto il 11/02/14 | Pubblicata in HTC | Archivio 2014

 

HTC chiude il 2013 con una perdita operativa

HTC annuncia un quarto trimestre del 2013 deludente, ma la società guarda con ottimismo al futuro e promette più attenzione per la fascia media del mercato degli smartphone.

HTC ha pubblicato la sua relazione finanziaria per il Q4 del 2013 che mostra che l'azienda taiwanese è riuscita a registrare un utile di 10,3 milioni di dollari nel periodo di riferimento, in particolare grazie alla vendita della propria quota residua in Beats Electornics.

Dal rapporto si evince anche che HTC ha registrato una perdita operativa trimestrale di 52,7 milioni di dollari, il che si tratta di un secondo risultato negativo consecutivo dopo un terzo trimestre già deludente. I ricavi totali del periodo si attestano a 1,4 miliardi di dollari.

Il primo trimestre del 2014 per la società taiwanese non sarà roseo viste le previsioni di HTC che indicano una fatturato tra 1,12 miliardi e 1,18 miliardi di dollari.

Tuttavia, l'amministratore delegato i HTC Peter Chou rimane ottimista e ha sottolineato che la società ha intenzione di cambiare strategia commerciale nel breve periodo, concentrando maggiore attenzione sul rilascio di nuovi dispositivi per coprire la fascia media del mercato degli smartphone, nella speranza di ottenere maggiori ricavi dalle vendite. Egli ha dichiarato che HTC continuerà a rimanere concentrata nel realizzare i migliori smartphone per riuscire ad avere un portafoglio di smartphone mid-range accessibili al pubblico ad un prezzo relativamente basso ma senza dover per questo rinunciare alle prestazioni.

Le sue parole sono supportate da Cher Wang, co-fondatore e presidente di HTC, che in precedenza ha detto in un'intervista a Reuters: "Il nostro problema è che l'anno scorso ci siamo concentrati solo sulla nostra fascia top gamma, e abbiamo così perso un pezzo enorme del mercato mid-range".

HTC, nel 2014 piu' smartphone di medio-bassa fascia

Alla ricerca di profitti, HTC quest'anno aumenterà il numero degli smartphones di media fascia. Il prezzo più basso consentirà di allargare la propria base di utenti.
Il 2014 sarà un anno nel quale High Tech Computers cercherà di risollevare le proprie sorti, continuando il lavoro cominciato 12 mesi fa. Oltre alla seconda generazione della famiglia "One", che ha contribuito a restituire il prestigio alla società, sarà aumentato il numero dei telefoni di media fascia: una scelta inevitabile per combattere l'ascesa di nuovi realtà come Xiaomi. Inoltre dovrebbero fare l'esordio i primi prodotti di 'tecnologia indossabile'.
 
IL NOSTRO PROBLEMA E' STATO CONCENTRARCI SUGLI SMARTPHONE DI VERTICE
 
In un'intervista con Reuters della scorsa settimana la cofondatrice e presidente Cher Wang ha ammesso gli errori del 2013. "Il nostro problema è stato concentrarci sui modelli di vertice. Ci siamo lasciati scappare una grossa fetta nel segmento di metà prezzo".
 
Il CFO della società, Chang Chia-Lin, ha sottolineato che l'intenzione nel nuovo anno è quella di riversare le attenzioni sulla fascia non eccessivamente economica, ma compresa dai 150 ai 300 dollari. Gli smartphones saranno destinati ai mercati avanzati e a quelli in via di sviluppo. Continuerà contestualmente la produzione di modelli di vertice, con prezzo superiore ai 600 dollari.
 
ENTRO UN PAIO DI SETTIMANE SARANNO DIFFUSI GLI INVITI PER LA PRESENTAZIONE DEL SUCCESSORE DI HTC ONE
 
Il problema trova dimora nel numero di unità vendute. A livello globale, fino a poco più di 2 anni fa circa 1 smartphone su 10 era HTC. La fetta di mercato nel 2013 è stata del 2% (dati Strategy Analytics). A confermare la situazione arriva il valore delle azioni di HTC, che negli ultimi due anni è calato dell'80%.
 
Non è mai stata presa in considerazione l'idea di un ritorno alle origini, ossia di costruire i telefonini per nome di altri produttori. "Non l'abbiamo mai considerato", ha detto la presidente. Una situazione del genere potrebbe verificarsi solo se ci fosse il marchio HTC sul telefono assieme a quello di un operatore di telefonia.
 
Nel corso dell'intervista è stato evidenziato che entro un paio di settimane saranno diffusi gli inviti per la conferenza di presentazione del successore di Htc One.
Per il periodo natalizio dovrebbe invece giungere l'ora di scoprire un nuovo prodotto di tecnologia indossabile (smartwatch?).
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?