LG Nexus 4: foto e specifiche ufficiali

 

Dopo aver presentato Google Nexus 10, la Grande G e LG annunciano l'introduzione di Nexus 4, ovvero della quarta generazione dello smartphone della prestigiosa famiglia Nexus

Scritto da Maurizio Giaretta il 29/10/12 | Pubblicata in Lg Electronics | Archivio 2012

 

Dopo aver presentato Google Nexus 10, la Grande G e LG annunciano l'introduzione di Nexus 4, ovvero della quarta generazione dello smartphone della prestigiosa famiglia Nexus.

Nonostante la cancellazione dell'incontro stampa, in internet sono state comunque rese ufficiali le caratteristiche del telefono. Scopriamo che Nexus 4 è compatibile con la ricarica senza fili e ha un pannello frontale assolutamente senza tasti, che segue la linea di pensiero introdotta lo scorso anno con Samsung Galaxy Nexus.

Lo smartphone ha uno schermo True HD IPS Plus a 4,7 pollici con risoluzione HD (1280 x 768 pixel), un cuore Snapdragon S4 Pro a 1,5 GHz (quad-core), 2 GB di RAM a supporto, 8 o 16 GB di memoria interna, fotocamera principale a 8 Megapixel con registrazione video Full HD, connettività NFC, HSPA+, peso di 139 grammi e spessore di 9,1 millimetri.

Il sistema operativo installato è Android 4.2 Jelly Bean.

LG Nexus 4L'uragano Sandy anche se ha costretto Google a cancellare l'evento in programma ieri a New York non ha fermato LG nel poter annunciare il nuovo smartphone Nexus 4. Il telefono di cui abbiamo trattato ampiamente nelle ultime settimane è ora ufficiale e il produttore ha fornito tutte le specifiche tecniche, che vi riportiamo dettagliatamente di seguito.
 
Basato sull'LG Optimus G, il Nexus 4 ha uno schermo IPS True HD di 4.7 pollici e display con risoluzione WXGA (768 x 1280 pixel, aspect ratio  15:9). Il device è alimentato da un chipset Snapdragon S4 Pro con quattro core Krait con clock a 1.5GHz, 2GB di memoria RAM e processore grafico Adreno 320.
 
Il telefono esegue il sistema operativo Android 4,2 Jelly Bean (il primo telefono ad eseguire questa nuova versione, leggermente migliorata rispetto la precedente 4,1) ed è possibile scegliere tra due differenti modelli: uno con 8 GB di memoria di archiviazione e uno da 16 GB. Il telefono non ha slot per espandere la memoria.

 
La fotocamera sul retro dispone di un sensore da 8 megapixel e ha una caratteristica denominata Photo Sphere che permette di scattare foto in ogni direzione che si desidera. Il telefono misura 133,9 x 68,7 x 9,1 millimetri e pesa 139g. Ha una batteria 2100 mAh in grado di garantire circa 15,3 ore di autonomia in conversazione o 390 ore in standby. Il telefono supporta la ricarica senza fili.
 
Per quanto riguarda la connettività, l'LG Nexus 4 supporta le reti GSM HSPA NFC (a differenza di Optimus G non c'è l'LTE). 
I primi telefoni LG Nexus 4 saranno disponibili sul Play Store di Google negli Stati Uniti, Regno Unito, Canada, Germania, Francia, Spagna e Australia a partire dal prossimo 13 novembre. Per l'acquisto del terminale in negozio si dovrà aspettare fino alla fine di novembre, quando il Nexus 4 debutterà in Europa, Centro / Sud America, Asia, CSI e Medio Oriente.
 
La versione da 8 GB ha un prezzo di 299 dollari, mentre la versione da 16GB costa 349 dollari. Attendiamo i prezzi europei nei prossimi giorni.
 

LG Nexus 4 nei negozi italiani costera' 300 euro in  piu'

 
Nexus 4, l'ultimo smartphone della famiglia Nexus presentato la scorsa settimana in collaborazione con LG, sarà in vendita nel Google Play a un prezzo che va dai 299 ai 349 euro.  I negozi che seguiranno le direttive di LG, invece, lo venderanno al doppio. (clicca qui per la scheda tecnica di Lg Nexus 4)
 
Dunque la domanda da porsi è spontanea: è troppo conveniente la Grande G oppure LG è troppo cara? In questo articolo cerchiamo di capirlo.
 
Secondo quanto affermato da John Lagerling, uno dei dirigenti a capo del progetto Android, la strategia Nexus consiste nel far avere hardware e software di alta qualità a un prezzo contenuto, al di sotto del target dei 600 dollari. Un prezzo medio più alto consentirebbe di far guadagnare meglio tutti i soggetti implicati nel processo di vendita. Ma, quando si offrono prezzi troppo competitivi, c'è sempre qualcuno che non è contento.
 
Google ha un vantaggio non da poco: può permettersi di vendere i dispositivi a un prezzo di poco superiore a quello di costo, in quanto può contare di guadagnarci con acquisti secondari effettuati proprio dal Google Play: canzoni, applicazioni, film, eccetera.
 
Con gli stessi soldi che servono a comprare LG Nexus 4 da un rivenditore, se ne possono comprare 2 da Google Play

Dal canto suo LG ha consigliato un prezzo di vendita ai rivenditori di 549 euro per la versione 8 GB e 599 euro per quella 16 GB, che a conti fatti è circa il doppio rispetto a quello praticato da Google Play. La differenza va dai 250 ai 300 euro, in funzione della capacità interna di memoria.
 
I prezzi nel Google Play sono i seguenti: 299 euro per la versione 8 GB e 349 euro per quella a 16 GB. Sono decisamente interessanti se si considera che si sta parlando di uno smartphone che riceverà sempre per primo gli aggiornamenti Android e che ha un processore interno quad core.
 
I negozianti che non possono sfruttare i benefici di Google Play, tuttavia, che ci possono fare? Se si deve vendere il telefono al prezzo di costo, allora tantovale non venderlo proprio.
 
Nexus 4 debutterà negli Stati Uniti a partire dal 13 Novembre, mentre da noi arriverà nei negozi a fine mese. In Italia, così come in altri paesi europei, ancora non è possibile fare acquisti direttamente da Google Play. Ciò significa che se si vuole acquistare il telefono si dovranno spendere quei 300 euro in più.

Ulteriori dettagli e aggiornamenti, nella scheda tecnica Lg Nexus 4.
 

LG Nexus 4 a 349 euro contro Nexus 4 a 599 euro

 
L'ultimo genito della famiglia Nexus - che per la prima volta è costruito in collaborazione con LG - , così come tutti gli smartphones in commercio, deve deve essere valutato globalmente, in funzione delle caratteritsiche hardware, software - naturalmente - e del prezzo di vendita.
 
Infatti ogni utente che si prefigge un certo budget sa che può soddisfare un certo tipo di esigenze. Con 200 euro ne soddisfa alcune, con 300 altre e così via... arrivando fino al l'ordine di grandezza dei 900 (e oltre) euro, nel quale troviamo solamente la versione 64 GB di Apple iPhone 5.
 
Con LG Nexus 4 si vuole esprimere al meglio la filosofia "pure Google", infatti vengono messe in mano dell'utente caratteristiche di ottima fattura, che rispecchiano il massimo delle potenzialità dell'ecosistema Android. E tutto ciò viene fatto con un prezzo contenuto.
 

 
E' di ieri la notizia che Nexus 4 sarà venduto su Google Play a 299 euro per la versione 8 GB e 349 euro per quella 16 GB, mentre nei negozi le due versioni si potranno trovare rispettivamente a 549 euro e 599 euro.
 
I limiti hardware del telefono se vengono considerati in funzione di un prezzo di vendita di 299 euro hanno una certa incidenza, mentre se li consideriamo al cospetto di 599 euro ne hanno un'altra.
 
Elenco dei pregi - schermo a 4,7 pollici HD con margini curvi, processore quad core, 2 GB di RAM, nuovo Android 4.2 con Photo Sphere, Gesture Typing e ricerca Google migliorata, input vocale e salvataggio mappe in modalità offline, fotocamera a 8 Mpx con registrazione video Full HD e ricarica wireless (via NFC). Essendo un modello Nexus, inoltre, consente di essere sempre in prima fila per ricevere i futuri aggiornamenti Android.
 
Elenco dei difetti - altoparlanti non eccezionali, mancanza di rete LTE, 16 GB massimi di memoria interna - peraltro non espandibile - e funzione Photo Sphere non impeccabile (come segnalato dal giornalista del Wall Street Journal Walt Mossberg).
 

 
Dopo aver evidenziato i pro e i contro, sapere che un telefono con tutti questi pregi può essere acquistato a 299 (o 349) euro è una notizia che sicuramente attrae molti potenziali acquirenti. Tuttavia se il target di prezzo si alza di 250-300 euro, i difetti hanno un peso specifico maggiore e il fascino diminuisce.
Per lo stesso motivo, quando andiamo a spendere dai 719 ai 959 euro per un telefono, dovrebbe essere lecito aspettarsi di acquistare il meglio del meglio, ma poi ci si accorge che l'applicazione Mappe funziona male, che la scocca si graffia facilmente, che alcune immgini contro sole hanno un alone violaceo...
 
In conclusione - I pro e i contro di un prodotto, e nel nostro caso di un telefono, devono essere considerati in funzione delle caratteristiche. E del prezzo. Walt Mossberg potrà mettere - magari giustamente - in evidenza i difetti di Nexus 4, tuttavia dovrebbe sempre tenere a mente che si tratta di un dispositivo che costa 299 o 349 euro - cioè quasi un terzo del suo telefono preferito (visto che continua a farne menzione).
 
Noi in Italia saremo costretti a spendere 549 o 599 euro per Nexus 4. Considerate queste svantaggiosissime condizioni di vendita, consigliamo caldamente di indirizzarsi verso uno smartphone totalmente differente.
 

Niente Belgio e Olanda per LG Nexus 4

 
Lg Nexus 4, l'ultimo smartphone della famiglia Nexus di Google, non sarà commercializzato in Olanda e in Belgio. Ma considerato il prezzo di vendita, probabilmente i potenziali acquirenti dei due stati del centro Europa non si staranno mettendo le mani tra i capelli dalla disperazione.
 
La decisione è stata spiegata a TechCrunch da un portavoce di LG e nasce dalla domanda troppo elevata che si sta registrando in altri paesi che hanno il Play Store. Olanda e Belgio, che aspettavano di avere il telefono in questi giorni, non lo avranno. Almeno per ora.
 
Il problema legato a Nexus 4 è noto da tempo: se lo si acquista da Google Play ha un costo che lo rende decisamente un oggetto del desiderio - almeno per gli appassionati di tecnologia. Purtroppo questo canale di vendita non è disponibile ancora in molti paesi europei.
 
 
Tra questi figura l'Italia. Da noi, per esempio, l'unico metodo per averlo sarà spendere quasi il doppio andandolo ad acquistare in negozio. Tradotto in cifre, per la versione 8 GB si dovranno spendere 549 euro al posto di 299, mentre per quella 16 GB la spesa sarà di 599 euro al posto di 349.
 
Se si acquistasse lo stesso telefono negli Stati Uniti, considerato il tasso di cambio, l'affare è proprio di quelli da leccarsi i baffi.
 
Invece per noi non è così. Noi (italiani in primis) siamo come al solito l'ultima ruota del carro. La soluzione? Non acquistarlo, semplice (o almeno non a 500 e rotti euro...).
 

LG Nexus 4, smontato, mostra la presenza del chip LTE

 
Lo potremmo chiamare "il mistero del chip LTE". Quando è stato presentato ufficialmente alla stampa, Google e LG avevano annunciato che il nuovo Nexus 4, tra le varie caratteristiche, non aveva la connessione 4G LTE.
 
In seguito allo smontaggio effettuato, come al solito, da iFixit, è emerso un dettaglio importante. All'interno dello smartphone è presente il chip (leggere lo step 17), ma è disattivato. Stiamo parlando del componente Qualcomm WTR1605L, in grado di supportare le reti LTE globali.
 
Il telefono, entrato in commercio da pochi giorni, ha raccolto molte critiche positive e alcune negative. Tra queste ultime pesa molto l'assenza della rete LTE, che ormai dovrebbe essere uno standard per i telefoni di primissima fascia.
 

 
Per la connessione alla rete cellulare Nexus 4 fa uso del chip HSPA+ e pertando gli utenti si devono 'accontentare' così. In realtà la carenza si fa sentire principalmente negli Stati Uniti e in altri paesi che fanno uso della tecnologia 4G. Noi in Italia siamo ancora alle prime fasi e pertanto non sentiremo grosse ripercussioni.
 
Come mai il telefono ha il chip LTE disabilitato? Che la Grande G abbia intenzione di presentare una versione 4G del telefono tra qualche mese? O che LG abbia trovato più conveniente usare lo stesso processo di produzione di Optimus G?
 
Nell'attesa di un risposta, speriamo anche che nel frattempo qualche programmatore dotato (per esempio su XDA Developers) sia in grado di abilitare la funzione LTE.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?