LG G Flex, la nostra video recensione

 

Dopo l’unboxing, il test Foto e Video ed il confronto con LG G2 Android 4

Scritto da Pietro Oliveri il 05/03/14 | Pubblicata in Lg Electronics | Archivio 2014

 

LG G Flex, la nostra video recensione

Dopo l’unboxing, il test Foto e Video ed il confronto con LG G2 Android 4.4.2 siamo arrivati al momento della verità ovvero alla video recensione finale del nuovo e rivoluzionario Lg G Flex.

Hardware:

Tutte le carte sono al punto giusto, il dispositivo è un Mix di potenza e di novità che si fanno davvero apprezzare.

A spingere il prodotto ci pensa l’ormai collaudato Qualcomm Snapdragon 800 Quad Core da 2,26 Ghz accompagnato da 2 GB di memoria RAM, GPU Adreno 330 e 32 GB di memoria interna non espandibile.

Il display del prodotto è un POLED da 6 pollici con risoluzione 1280x720 pixel che offre 245 pixel per pollice, densità non altissima ma dobbiamo ammettere che il display è davvero di ottima qualità sia per quanto riguarda la luminosità sia per quanto riguarda l’angolo di visione che è uno dei migliori che abbiamo mai visto.

Proprio il display è una rivoluzione in quanto è realizzato con una curvatura a “banana”, passateci il termine, se all’inizio vi farà storcere il naso dopo qualche ora di utilizzo vi assicuriamo che vi darà delle ottime sensazioni.

Se vi state chiedendo a cosa questa curvatura possa servire le opzioni sono tre:

-- Comodità quando inseriamo il dispositivo in tasta
-- Comodità quando riceviamo o quando si effettuano chiamate
-- Immagini che ci “abbracciano” durante la visione di un video

Sul retro troviamo un’altro mix di potenza ed innovazioni a partire dalla fotocamera da 13 megapixel con LED Flash che registra video in Ultra HD passando poi per la batteria da 3500 mAh flessibile che ha un’autonomia da record e finendo con la cover posteriore auto rigenerante che elimina automaticamente in graffi di lieve entità (no non stiamo scherzando).

Software:

Android è preinstallato nella versione 4.2.2 Jelly Bean e nel corso delle prossime settimane LG porterà sicuramente il prodotto alla versione 4.4.2 Kit Kat.

Anche qui sinceramente ci siamo chiesti: “Ma davvero LG ha lanciato un nuovo device con una versione software già vecchia?” Se siete interessati solo al numero della versione la risposta è si mentre se analizziamo tutto il software vedrete che Android 4.4.2 sembra già essere installato di serie.

La Home di LG è la solita che abbiamo imparato a conoscere nel corso dei mesi passati ma questa volta l’azienda ha inserito ancora un qualcosa in più che a dir la verità non è nemmeno stato pubblicizzato.

Troviamo QSlide, Quick Memo, Knock On e tutte le funzionalità di Lg G2 ma in più è presente la possibilità di andare alla parte video tramite una gesture dalla schermata di blocco, la possibilità di utilizzare la modalità Split View (Multiwindows) per utilizzare più applicazioni in contemporanea e soprattutto la possibilità di sfruttare tutto il display senza avere i tasti della navigation bar visibili.

Quest’ultima funzione è praticamente la modalità “Immersive Mode” che Google ha inserito nella versione 4.4 Kit Kat del sistema operativo Android e che LG ha deciso di integrare in Android 4.2 per rendere meno amara l’attesa dell’aggiornamento ufficiale.

Foto e video:

La fotocamera effettua degli ottimi scatti anche in condizioni di scarsa luminosità, le immagini sono sempre ricche di dettagli e soprattutto naturali.

Quel che ci ha stupito di più sono comunque i video che hanno una qualità impressionante anche per quanto riguarda l’audio, nei giorni scorsi abbiamo utilizzato il G Flex addirittura per girare alcune video recensioni.

Conclusioni finali:

Innovazione da pagare a caro prezzo, LG G Flex è attualmente sul mercato al prezzo ufficiale di 899 euro che sono sicuramente tanti.

Se siete pratici di acquisti online comunque potete trovare il prodotto ad una cifra più umana che si avvicina sempre di più a quota 599 euro, il prodotto merita sicuramente in quanto integra moltissime innovazioni Hardware che nell’uso quotidiano si fanno apprezzare.

Punti a sfavore:

Prima di concludere vi vogliamo dire cosa ci ha colpito negativamente del prodotto dato che fin qui abbiamo parlato solo positivamente.

Si tratta di un Phablet quindi se siete abituati ad utilizzare con una mano lo Smartphone scordatevi di farlo con il G Flex, anche se ci sono moltissime “chicche” software che aiutano non possiamo nascondere le dimensioni del dispositivo.

Il display che tanto abbiamo apprezzato ad inizio articolo può anche trasformarsi in un punto a sfavore, entrando nel play store o comunque in pagine con sfondo bianco abbiamo notato che delle volte c’è una sorta di effetto “fantasma” ovvero per qualche secondo rimane impressa l’immagine che stavamo vedendo fino a qualche istante prima, non succede sempre ma succede.

Ultima cosa che non ci è piaciuta è il posizionamento della porta ad infrarossi per comandare TV eccetera, LG ha deciso di inserirla al fianco della fotocamera e questo significa che per spegnere il vostro monitor per esempio dovrete tenere in verticale il dispositivo e non puntarlo come un vero telecomando, dobbiamo comunque precisare che la scelta potrebbe essere stata obbligata.

Vi lasciamo ora alla nostra video recensione finale del prodotto, buona visione! 

LG G Flex, la nostra video recensione


 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?