Recensione LG G3, Top di gamma Android ancora acerbo

 

Lg G3 è il nuovo Top di gamma dell’azienda arrivato sul mercato da poche settimane con la promessa di far tremare gli Smartphone concorrenti, scopriamo insieme se si tratta di un prodotto valido oppure no

Scritto da Pietro Oliveri il 16/07/14 | Pubblicata in Lg Electronics | Archivio 2014

 

Recensione LG G3, Top di gamma Android ancora acerbo

Lg G3 è il nuovo Top di gamma dell’azienda arrivato sul mercato da poche settimane con la promessa di far tremare gli Smartphone concorrenti, scopriamo insieme se si tratta di un prodotto valido oppure no.

Materiali, design e costruzione:

LG G3 è realizzato nella parte anteriore con un vetro di tipo Gorilla Glass 3 che promette di resistere a graffi ed urti, nel nostro caso lo abbiamo utilizzato senza alcuna protezione e nel display sono comparsi alcuni micro graffi.

Il retro è realizzato invece in policarbonato con una verniciatura molto spessa che lo rende solido, bello ed al tempo stesso piacevole al tatto.

Il design riprende la filosofia introdotta con Lg G2 ovvero tasti fisici inseriti nel posteriore, display a filo della scocca e linee pulite.

La costruzione è davvero molto solida e nonostante il dispositivo adotti una cover posteriore di tipo removibile non abbiamo notato alcuno scricchiolio.

Hardware:

LG G3 adotta quanto di meglio offerto oggi dal mercato in fattore Hardware dato che troviamo un processore Qualcomm Snapdragon 801 Quad Core da 2,5 Ghz accoppiato ad una potente GPU Adreno 330, il prodotto è disponibile in due versioni che si differenziano per i tagli di memoria interna e RAM.

Nel nostro caso abbiamo testato la versione da 16 GB con 2 GB di memoria RAM che costa 599 euro ma è possibile anche acquistare la variante da 32 GB con 3 GB di memoria RAM a 649 euro, in entrambi i casi la memoria è espandibile fino a 128 GB grazie allo slot Micro SD che troviamo sotto alla cover.

Il display da 5,5 pollici meriterebbe un capitolo a parte dato che LG ha voluto spingersi oltre alla risoluzione Full HD toccando la quota del Quad HD che si traduce in 2560 x 1440 pixel e 538 ppi, la qualità del display è senza ombra di dubbio eccellente anche se nell’utilizzo quotidiano non si hanno grandi vantaggi rispetto ad un pannello Full HD.

Altro aspetto negativo del display è la luminosità bassa, in ambienti esterni il dispositivo non ha un’ottima visibilità.

Passiamo ora al fattore batteria, LG G2 come saprete si è distinto dal resto dei prodotti per la sua autonomia che ancora oggi offre una durata difficile da eguagliare, con LG G3 l’azienda ha deciso di ingrandire il display, aumentare la risoluzione ma mantenere la stessa batteria da 3000 mAh.

Specifichiamo che il nostro prodotto è un sample e potrebbe avere una durata inferiore rispetto alla versione Italiana presente sul mercato dato che noi non siamo praticamente mai riusciti a chiudere una giornata intera di utilizzo senza ricariche.

Un grande passo in avanti lo troviamo invece nella parte audio che adesso può contare su uno speaker da 1W che offre un volume ed una qualità sonora nettamente superiore al precedente modello.

Il prodotto adotta il modulo 4G LTE e parlando di ricezione abbiamo notato un piacevole miglioramento rispetto al precedente modello anche se ancora non siamo ai livelli di altri top di gamma.

La fotocamera è forse l’aspetto più interessante del prodotto dato che LG ha deciso di mantenere sempre un sensore da 13 megapixel aggiungendo un doppio LED Flash, un Laser per la messa a fuoco ed uno stabilizzatore ottico più avanzato (OIS Plus).

Il risultato lo potete vedere dalle immagini che abbiamo scattato con il prodotto che potete trovare al seguente indirizzo, la qualità è ottima e la velocità di scatto è finalmente migliorata anche in condizioni di scarsa luminosità.

Il prodotto è inoltre in grado di registrare video in 4K Ultra HD, a fine articolo trovate alcune nostre prove.

Software:

LG G3 è basato sulla versione 4.4.2 Kit Kat di Android personalizzato dal nuovo launcher.

La nuova interfaccia ci piace molto perchè ci ricorda lo stile di Android puro ma al tempo stesso offre delle feature davvero interessanti come per esempio la possibilità di cambiare la transizione tra una schermata e l’altra e molto altro ancora.

Anche la barra delle notifiche ha subito un netto cambiamento grafico e funzionale, finalmente possiamo attivare o disattivare a nostro piacimento gli slide per la luminosità e per il volume che occupavano troppo spazio in G2.

Nell’utilizzo quotidiano il dispositivo è veloce e scattante anche se l’ottimizzazione non è sicuramente perfetta dato che ci sono dei piccoli lag e soprattutto la Home viene ricaricata quasi sempre quando usciamo da un’applicazione.

Aspetti positivi:

LG G3 è un dispositivo che offre un display grande e bello in un corpo comunque compatto grazie al grande lavoro di ingegneria effettuato dall’azienda, per quanto riguarda invece i problemi che vi abbiamo evidenziato pensiamo che la maggior parte possano essere risolti con un update software.

Aspetti negativi:

Abbiamo riscontrato qualche piccolo Lag, un’autonomia nettamente più bassa rispetto ad LG G2 (anche se ripetiamo che il nostro è un sample) e soprattutto un prodotto che scalda davvero molto.

Vi lasciamo ora alla nostra video recensione completa del prodotto, buona visione!

Recensione LG G3


Test Ultra HD LG G3


Test Full HD LG G3


 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?