Microsoft acquista 800 brevetti AOL per un miliardo di dollari

 

La guerra dei brevetti che coinvolge monte aziende negli ultimi mesi è feroce e molte società hanno deciso di estendere i loro portafogli di brevetti con l'acquisto di proprietà intellettuali degli altri

Scritto da Simone Ziggiotto il 10/04/12 | Pubblicata in Memory Card | Archivio 2012

 

MicrosoftLa guerra dei brevetti che coinvolge monte aziende negli ultimi mesi è feroce e molte società hanno deciso di estendere i loro portafogli di brevetti con l'acquisto di proprietà intellettuali degli altri. Microsoft ha stretto un accordo con AOL.

L'azienda di Redmond acquista 800 brevetti di AOL, alla quale ne rimarranno in possesso oltre 300. Come parte dell'accordo, Microsoft riceverà anche un licenza non esclusiva per i brevetti rimanenti. Il disegno di legge costa a Microsoft poco più di 1 miliardo di dollari per concludere l'intera faccenda.

Microsoft non si è limitata a stringere questo accordo, ma lo ha studiato per diversi mesi nel dettaglio prima di compiere il grande passo.

AOL

L'acquisto ha avuto un effetto molto positivo sul titolo in borsa di AOL, che è balzato al 37 per cento dal 18,42 per cento con cui ha chiuso lo scorso venerdi a 25,16 dollari.

L'accordo dovrebbe essere finalizzato entro la fine di quest'anno e una grossa fetta del denaro dovrebbe andare agli azionisti. Se l'affare non si concluderà, Microsoft dovrà sborsare 211,2 milioni di dollari ad AOL.

Microsoft deposita il brevetto 'Shopping assistant'

Microsoft ha appena ottenuto un brevetto dal titolo "Shopping assistant'". Il claim con cui è proposta l'innovazione indica un sistema che genera una scelta verso un determinato prodotto, basandosi su criteri definiti dall'utente (più acquistato, più economico, acquistabile alla distanza più breve, ecc).
 
Lo 'Shopping assistant'' sarebbe anche in grado anche di fornire dati e statistiche in tempo reale sul prodotto, come il numero di scorte in possesso ai commercianti per evitare di arrivare in negozio e sentirci dire 'abbiamo esaurito i pezzi'. Cio' è erso possibile grazie all'interazione del software Microsoft con i server dei commercianti.
 
Se ben studiato, questo nuovo sistema di 'shopping aiutato' potrebbe realmente aiutare le persone a fare acquisti mirati. Si risparmierebbe tempo prezioso che viene solitamente perde per andare in giro a negozi o centri commerciali per mettere a confronto il prezzo di uno stesso prodotto al fine di risparmiare qualche euro.
 
Microsoft shopping assistant
Non appena avremo maggiori dettagli vi terremo aggiornati. Per chi volesse approfondire l'argomento, puo' consultare il brevetto che è stato depositato da Microsoft nel sito ufficiale dell'ufficio brevetti.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?