Kinect e privacy: Microsoft risponde

 

Sono emerse polemiche sul fatto che Kinect per Xbox One viola la privacy dei giocatori: Microsoft ha provato a rispondere

Scritto da Simone Ziggiotto il 13/06/13 | Pubblicata in Microsoft | Archivio 2013

 

Sono emerse polemiche sul fatto che Kinect per Xbox One viola la privacy dei giocatori: Microsoft ha provato a rispondere.

Nel nostro confronto tra le nuove console di Microsoft e Sony, Xbox One e Playstation 4, abbiamo analizzato la nuova generazione di Kinect, la periferica che consente di controllare movimenti e gestire comandi vocali sulla nuova Xbox One. La nuova Kinect 2.0 è stata presentata a Los Angeles all’E3, la più importante fiera mondiale dei videogiochi, dove è stato possibile provare dal vivo le sue funzionalità. Ad esempio, solo pronunciando le parole "Xbox On" è possibile accendere Xbox One, ma Kinect è anche in grado di seguire il movimento della persona (o più persone) che si ritrova di fronte per eseguire dei comandi.

Kinect, la cui prima versione ha debuttato nel 2010 per Xbox 360, riconosce i giocatori, tiene traccia dei loro movimenti come il viso o anche il solo sorriso. Insomma, Kinect è in grado di controllare tutto quello che fa un soggetto, ma cosa ne pensano le persone di questo? Kinect può essere intesa come un dispositivo in grado di violare la privacy delle persone?

Microsoft dice, difendendosi, che le impostazioni di privacy sono controllabili dalla console, per cui l'utente è libero di attivare o disattivare ciò che meglio crede. "Quando Xbox One è accesa e state solo chiacchierando in salotto, la vostra conversazione non viene registrata", dice una nota pubblicata da Redmond. Per quanto concerne i dati che vengono raccolti da giochi pensati per il fitness, come la misurazione del battito cardiaco o il riconoscimento delle espressioni del volto, l'utente nelle impostazioni può dire se questi dati possono essere interpretati dalla console.

Rispetto alla precedente generazione, la nuova Kinect per XBox One (in arrivo a novembre al prezzo di 499 euro) monta una fotocamera migliore, in grado di vedere al buio via infrarossi, riconosce fino a sei persone insieme e controlla fino a 25 punti di articolazione, calcola il peso, misura la velocità e segue la direzione dei movimenti, l’espressione del volto e anche rileva il battito cardiaco.

Ok, sappiamo che dalle impostazioni possiamo disattivare ciò che vogliamo, ma se disattiviamo tutto allora a che cosa ci serve Kinect? E poi, va bene dare il consenso a Microsoft di raccogliere i dati, ma questi come verranno trattati? Redmond scherzosamente dice che "è sempre possibile staccare il cavo che collega la periferica alla Xbox One e disattivare del tutto Kinect". Non in tutti i giochi "saranno attive tutte le funzionalità, per altri non ci sarà nessuna differenza".

E' difficile dire che Kinect viola la privacy degli utenti, voi che dite? Scriveteci nel box commenti qui sotto cosa ne pensate.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?