Windows XP, cresce la quota di mercato a Gennaio 2014

 

A Gennaio 2014 cresce la quota di mercato di Windows XP, sebbene è una versione di Windows ormai prossima al pensionamento

Scritto da Simone Ziggiotto il 03/02/14 | Pubblicata in Microsoft | Archivio 2014

 

Windows XP, cresce la quota di mercato a Gennaio 2014

A Gennaio 2014 cresce la quota di mercato di Windows XP, sebbene è una versione di Windows ormai prossima al pensionamento. Domina Windows 7, mentre è in leggera crescita Windows 8/8.1.

Recentemente, Microsoft ha annunciato che cesserà il supporto per Microsoft Windows XP dopo 13 anni di onorato servizio, lasciando il sistema operativo senza aggiornamenti futuri o ottimizzazioni dopo l'8 aprile. 

Gli ultimi dati di Net Applications mostrano che l'adozione di Windows XP è in realtà in aumento, alla luce di questa notizia, con la percentuale di utenti di Windows XP che è salita al 29.23 per cento nel mese di gennaio 2014. Windows XP probabilmente il sistema operativo di maggior successo della compagnia di Redmond, ha visto la sua quota salire di 0,25 punti percentuali rispetto al mese di dicembre.

Per quanto concerne il nuovo OS di Microsoft, spesso criticato, Windows 8.1, anche per questo la quota di adozione è aumentata, ora al 3,95 per cento, andando a superare quella di Windows Vista, questa invece ferma al 3,3 per cento. Se andiamo a combinare gli utenti di Windows 8 (Windows 8 + Windows 8.1), la quota di mercato totale sale al 10.58 per cento.

Continua, invece, l'inarrestabile successo della precedente versione del sistema operativo, Windows 7, la più amata dopo Windows XP, che attualmente controlla la parte del mercato con il 47.49 per cento di quota. Facendo un rapido confronto, a Windows 7 è bastato meno di un anno di disponibilità sul mercato per raggiungere una quota di mercato del 17 per cento, mentre Windows 8/8.1 è appena riuscita a raggiungere il 10 per cento circa in 15 mesi di sua disponibilità.

Nel frattempo, Mac e Linux si uniscono insieme per arrivare ad una quota di mercato che non supera il 5 per cento.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?