Microsoft: Ecco tutto quello che devi sapere sulla fine di Windows XP

 

 13 anni, Microsoft manda in pensione Windows XP, il sistema più venduto e più longevo al mondo nel comparto Pc, che nonostante l'età, praticamente una vita intera in termini informatici, è ancora molto diffuso tra gli utenti

Scritto da Redazione il 09/04/14 | Pubblicata in Microsoft | Archivio 2014

 

Microsoft: Ecco tutto quello che devi sapere sulla fine di Windows XP

 13 anni, Microsoft manda in pensione Windows XP, il sistema più venduto e più longevo al mondo nel comparto Pc, che nonostante l'età, praticamente una vita intera in termini informatici, è ancora molto diffuso tra gli utenti.

Secondo i dati forniti da diverse società specializzate in analisi dati, Windows XP avrebbe ancora oggi una quota di mercato intorno al 30%, una percentuale ancora molto elevata dovuta soprattutto al grande insuccesso di Windows Vista che ha convinto moltissimi utenti a non cambiare.

Il passaggio successivo a Windows 8, poi, ha rappresentato un cambio radicale, che ha fortemente scoraggiato gli utenti.

Quota mercato di Windows XP a Gennaio 2014


Quota mercato di Windows XP a Gennaio 2014

In Italia, si stima che Windows XP abbia ancora una quota elevata di mercato, intorno al 50%, con percentuali ancora più alte nella Pubblica Amministrazione dove si stima che 3 computer su 5 siano ancora oggi equipaggiati con XP. Tassi molto elevati anche nei comparti aziendali, dove XP rappresenterebbe il 24% dei computer.

La sospensione degli aggiornamenti di Windows XP in realtà cambia poco o niente nell'immediato: semplicemente, non sarà più possibile aggiornare il sistema operativo con il rischio che, man mano che passerà il tempo, periferiche e software potrebbero via via non essere più utilizzabili. Tra questi, per citarne uno, Google Chrome che dovrebbe sospendere il supporto a partire dal 2015.

Il rischio, inoltre, potrebbe essere rappresentato da eventuali nuove falle di sicurezza che non verrebbero più coperte da Microsoft, esponendo gli utenti a possibili rischi di sicurezza informatica.

In realtà, su questo aspetto, Microsoft ha garantito una proroga di almeno 1 anno, continuando quindi a rilasciare update in termini di sicurezza, soprattutto per via delle richieste di aziende e banche.

Già oggi, infatti, moltissimi software di recente sviluppo non sono compatibili con Windows XP ma richiedono almeno Vista o Seven.

L'effetto panico è stato ben sfruttato anche dai rivenditori, i quali hanno puntato su questo evento per tentare di vendere qualche Pc in più. La stragrande maggioranza delle aziende, infatti, ha ricevuto inviti a cambiare Pc e Notebook per via del blocco di aggiornamento di Windows XP.

L'upgrade a Windows 7 o Windows 8.

Molti utenti si sono chiesti se sia possibile effettuare l'upgrade da Windows XP ad un sistema operativo più recente, come per esempio Windows 7 o Windows 8.

Fatta eccezione per alcuni computer particolarmente ben equipaggiati o con hardware aggiornato di recente, la stragrande maggioranza dei vecchi PC non sarà compatibile per evenetuali upgrade, per via di necessità hardware particolarmente esose e difficilmente sopperibili con un Pc di 10 anni fa.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?