Microsoft, Kinect nel futuro di Windows Phone

 

Microsoft vuole portare alcune delle funzionalità ispirate al Kinect nei suoi futuri telefoni Windows Phone

Scritto da Simone Ziggiotto il 10/06/14 | Pubblicata in Microsoft | Archivio 2014

 

Microsoft, Kinect nel futuro di Windows Phone

Microsoft vuole portare alcune delle funzionalità ispirate al Kinect nei suoi futuri telefoni Windows Phone. Tra le caratteristiche principali: passare il dito sullo schermo per interagire senza toccare il display; rispondere alle chiamate portando il telefono all'orecchio; poggiare il telefono su un tavolo per attivare il vivavoce; riagganciare una chiamata mettendo il telefono in tasca.

Microsoft vuole portare alcune delle funzionalità del Kinect (il sensore di movimento per console X-Box) nei suoi futuri telefoni monomarca Windows Phone. Almeno un dispositivo, nome in codice McLaren, farà il suo debutto negli Stati Uniti entro la fine dell'anno. Tra le caratteristiche principali, basterà passare il dito sullo schermo per interagire con i giochi e le applicazioni senza mai toccare il display.

Fonti vicine ai piani di Microsoft hanno detto ai colleghi di The Verge che la tecnologia, conosciuta internamente in Microsoft come 3D Touch o Real Movimento [Movimento Reale], è stata in sviluppo da Nokia per un certo numero di anni.

L'aspetto unico di McLaren sarà il numero di sensori presenti sul dispositivo, che serviranno a far funzionare il sistema 3D Touch.

Altre caratteristiche supportate dal sistema saranno: rispondere alle chiamate portando il telefono all'orecchio, la possibilità di poggiare il telefono su un tavolo per attivare il vivavoce, o riagganciare una chiamata mettendo il telefono in tasca.

I telefoni che supporteranno il 3D Touch di Microsoft faranno uso di una serie di sensori hardware per consentire ai dispositivi di diventare silenziosi quando sono coperti da una mano o tenuti in una cassa, o di respingere avvisi agitando una mano davanti allo schermo.

Microsoft prevede inoltre di rilevare come un telefono viene tenuto in mano, consentendo ad un telefono 3D Touch di bloccare l'orientamento quando si è sdraiati a letto.

I lati del telefono verranno utilizzati per interagire con il sistema operativo, e una funzione della fotocamera consentirà di ingrandire o diminuire una foto o una pagina web trascinando le dita lungo il lato del dispositivo (al posto del classico pinch to zoom).

L'idea di Microsoft è quella di trovare modi alternativi per semplificare i dispositivi e rimuovere i pulsanti fisici, come il pulsante di accensione, così i proprietari di telefoni possono semplicemente prendere in mano il dispositivo per accenderlo.

Mentre Microsoft aveva inizialmente previsto il debutto del suo primo telefono con 3D Touch per la prima metà di quest'anno in occasione del lancio di Windows Phone 8.1 e di un presunto telefono Nokia chiamato "Goldfinger", ora il lancio è stato posticipato per la fine di quest'anno. Goldfinger esiste ancora, ma è semplicemente usato come dispositivo prototipo per preparare gli sviluppatori alla nuova tecnologia e il lancio di McLaren.


 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?