Microsoft: Opera Mini su smartphone di fascia media e bassa

 

Microsoft e Opera hanno siglato un accordo sui futuri terminati Nokia che disporrano del software Opera Mini preinstallato

Scritto da Redazione il 22/08/14 | Pubblicata in Microsoft | Archivio 2014

 

Microsoft: Opera Mini su smartphone di fascia media e bassa

Microsoft e Opera hanno siglato un accordo sui futuri terminati Nokia che disporrano del software Opera Mini preinstallato.

Una scelta dovuta al fatto che Opera Mini rappresenta un buon browser per dispositivi di fascia media e permette soprattutto di risparmaire banda, grazie al proprio sistema di compressione dati che lo ha reso in passato famoso e molto utilizzato.

Secondo le anticipazioni, saranno almeno 100 milioni gli smartphone venduti con Opera Mini, che sarà il browser predefinito sui dispositivi di fascia media e bassa della serie Nokia Asha con sistema operativo Serie 30 o Serie 40.

Ad oggi, sono circa 250 milioni gli smartphone che utilizzano Opera Mini, soprattutto nei mercati emergenti, proprio per sfruttare il minor consumo di banda garantito da Opera Mini. Mentre i mercati occidentali da qualche anno possono godere su un limite di banda molto elevato, i mercati emergenti sono ancora alle prese con problematiche collegate alla disponibilità di rete.


Opera Mini è in grado di comprimere i dati fino al 90%, garatendo durante la navigazione, una significativa riduzione di dati da scaricare e gestire e al tempo stesso una maggiore velocità di esecuzione, che si fa sentire molto laddove la velocità di rete è limitata o in aree coperte ancora da reti Gprs.

Oltre all'accordo principale, che appunto prevede Opera Mini installato di default nei terminali, un secondo punto prevede la possibilità, per tutti i terminali Nokia, di poter effettuare l'upgrade da Xpress Browser a Opera mini, attraverso un sistema che consente anche di importare preferiti e pagine salvate nel precedente browser.

L'accordo spingerà notevolmente la diffusione di Opera mini che, guadagnano con la pubblicità, si aspetta di raggiungere quota 480 milioni di dollari di ricavi e potrebbe far guadagnare alla società, una nuova fetta di mercato.

Nel frattempo, pochi giorni fa è stata rilasciata la nuova versione di Opera Mini per iOS.

Microsoft sceglie Opera Mini come browser per i suoi FeaturePhone
 
I nuovi telefoni della linea Asha di Microsoft (ex Nokia) con sistema operativo Serie 30 o Serie 40 disporranno del browser Opera Mini di default, mentre i possessori dei telefoni esistenti verranno invitati ad aggiornare.
Opera e Microsoft hanno siglato un accordo di licenza per mettere il browser mobile di Opera, Opera Mini, come browser predefinito per i nuovi telefoni Asha. Questi includono i telefoni Serie 30 e Serie 40 che erano precedentemente sotto il marchio di Nokia.
Secondo i termini dell'accordo, i proprietari dei telefoni attuali che utilizzano il browser Nokia Xpress saranno incoraggiati a passare a Opera Mini, mentre i dispositivi di nuova generazione verranno fabbricati con Opera Mini come browser pre-installato.
Un vantaggio che ha Opera con il suo browser Mini nei paesi emergenti sono le caratteristiche di compressione dei dati che il browser integra, aiutando gli utenti a ridurre al minimo il consumo dei dati scambiati evitando così di far superare il limite del piano sottoscritto con l'operatore.
Attualmente, Opera Mini ha 250 milioni di utenti e circa 100 milioni di loro lo utilizzano sul proprio smartphone Android.
L'accordo di Opera con Microsoft non sembra riguardare i dispositivi Windows Phone, che attualmente utilizzano, e continueranno ad utilizzare, una versione ottimizzata per il mobile di Internet Explorer come predefinito.

Opera Mini su Android


 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?