Windows 10 annunciato, Microsoft salta Windows 9

 

All'evento di San Francisco, Microsoft annuncia la prossima iterazione del suo sistema operativo desktop con un salto di denominazione (a sorpresa) che da Windows 8 ci porta direttamente a Windows 10, saltando Windows 9

Scritto da Simone Ziggiotto il 01/10/14 | Pubblicata in Microsoft | Archivio 2014

 

Windows 10 annunciato, Microsoft salta Windows 9

All'evento di San Francisco, Microsoft annuncia la prossima iterazione del suo sistema operativo desktop con un salto di denominazione (a sorpresa) che da Windows 8 ci porta direttamente a Windows 10, saltando Windows 9.

Microsoft ha presentato il suo nuovo sistema operativo, Windows 10, sul palco in una conferenza stampa che si è tenuta a San Francisco, in California. Era previsto l'annuncio del nuovo sistema operativo, ma non era previsto che il nome fosse Windows 10 (è saltato Windows 9).

Originariamente col nome in codice Threshold, il nuovo sistema operativo elimina essenzialmente lo stile "Metro" dell'interfaccia utente fatta a piastrelle che Microsoft ha cercato di far piacere agli utenti di Windows 8 in tutta la sua intera linea di dispositivi, dai desktop ai tablet Surface, compresi i telefoni. Si tratta di un salto così importante, ha detto il VP esecutivo di Microsoft Terry Myerson, che la società ha insistito per saltare Windows 9 e passare direttamente a Windows 10.

"Windows 10 verrà eseguito sulla più ampia quantità di dispositivi. Un'esperienza su misura per ogni dispositivo," ha detto Myerson. "Ci sarà un modo universale per scrivere un'applicazione, un unico negozio, un modo unico per le applicazioni di essere acquistate e un unico modo di aggiornare in tutti questi dispositivi."

Microsoft ha speso la maggior parte degli ultimi due anni, dal debutto di Windows 8 nel mese di ottobre 2012, a rispondere alle critiche sulla direzione che ha preso il suo sistema operativo. Windows 8 ha introdotto il design touch-friendly "Metro" con le Live Tiles, e sono state rimossi molti elementi chiave di Windows 7 ccn cui gli utenti avevano preso familiarità.

Eppure il cambiamento è stato accolto con reazioni contrastanti. Con Windows 8.1, uscito l'anno scorso, Microsoft ha tentato di affrontare le critiche degli utenti. Ora, con Windows 10, Microsoft non vuole cancellare del tutto le novità introdotte con Windows 8, ma vuole assicurarsi di non ripetere gli stessi errori.

"possiamo costruire un prodotto che tutti i nostri clienti ameranno"

"Crediamo che, insieme con il feedback che ci fornite, possiamo costruire un prodotto che tutti i nostri clienti ameranno", ha detto Myerson rivolgendosi ai presenti in sala. "Sarà nostro interesse essere più aperti e collaborativi che mai."

A salire sul palco dopo l'introduzione di Myerson è stato Joe Belfiore di Microsoft, VP Corporate dei sistemi operativi e il volto pubblico attuale dietro la progettazione di Windows Phone e lo sviluppo di Windows. Belfiore ha mostrato ai partecipanti una demo dal vivo di una prima build di Windows 10, anche lui sottolineando l'importanza del salto di WIndows 9 per passare a Windows 10. 

"L'attenzione di Windows 8 è stata sugli schermi touch, lo schermo Start di grandi dimensioni, le applicazioni in esecuzione a schermo intero come avviene sui dispositivi tablet ... e ora dobbiamo salutare l'idea che questo potesse essere più produttivo", ha aggiunto Belfiore. "Ma con Windows 10 pensiamo di esserci riusciti nel modo più giusto."

La chiave, Microsoft dice, è l'idea che Windows 10 può cambiare la sua modalità di interfaccia in funzione del dispositivo su cui viene eseguito. Ciò significa che il software saprà quando si utilizza OneDrive o Microsoft Word su un tablet Surface o su un laptop Lenovo e si regola di conseguenza in modo da sbloccare le funzioni più corrette.

Per quanto riguarda Windows Phone, seguirà le orme di Windows 10, compreso il suo schema di denominazione, ma non prenderà in prestito la stessa filosofia progettuale back-to-basics. "Non avrà un desktop", ha detto Belfiore, che non si è preò dilungato molto su quello che diventerà la prossima versione del sistema operativo mobile di Microsoft.

Non è stato anticipato quando Windows 10 uscirà, ma Myerson e Belfiore sono fiduciosi che il salto da Windows 8 a Windows 10 non causerà confusione tra i clienti di Windows.

Windows 10

LE NOVITA'. Come anticipato dalla build "Windows Technical Preview" già online da settimane, torna il menu Start iconico del sistema operativo presente fino all'iterazione Windows 7 compresa, scomparso poi con l'arrivo di Windows 8. Non è un segreto che la mancanza del menu Start è qualcosa che proprio non è piaciuta ai consumatori, tanto che Microsoft ha deciso di accogliere le loro lamentele e di reintrodurre in Windows 10 il menu Start. Tra le novità anche la rimozione della Charms Bar (è la barra che si espande dalla destra dello schermo in Windows 8) e l'aggiunta del supporto per i desktop virtuali.

LEGGI ANCHE: Tutte le novità di Windows 10

Windows 10, il vero motivo per cui Windows 9 salta

Microsoft ha detto che il salto da Windows 8 a Windows 10 è stato voluto per sottolineare i grandi cambiamenti dall'una all'altra versione. Ci sono altre teorie, tuttavia. La più probabile: per evitare problemi di incompatibilità con i software per Windows 95 e Windows 98.

Ci sono un bel paio di teorie che ruotano attorno al motivo per cui Microsoft ha deciso di chiamare l'ultima versione del suo sistema operativo Windows 10, saltando Windows 9. Il 30 settembre scorso, infatti, la società di Redmond ha presentato il nome e ha mostrato una breve demo del suo prossimo sistema operativo in una conferenza stampa che si è tenuta in quel di San Francisco. Il salto da Windows 8 a Windows 10, ci è stato detto in conferenza stampa, è stato voluto dai piani alti di Microsoft per sottolineare i grandi cambiamenti dall'una all'altra versione dell'OS.
 
Quale è il vero motivo per cui Microsoft non ha chiamato il suo prossimo OS Windows 9? Potrebbe essere solo una scelta di marketing, visto che il marchio Windows 8 è stato oggetto di controversie negli ultimi due anni.

Altre teorie sono che ci sono 10 grandi versioni consumer di Windows, rendendo la scelta di chiamare il prossimo Windows "10" una celebrazione di tale progresso, mentre alcuni ritengono che seguendo questa logica il sistema avrebbe dovuto essere chiamato Windows 11. Alcuni pensano che Microsoft rilascerà aggiornamenti continui a partire da Windows 10, la stessa strategia di Apple da quando ha rilasciato Mac OS X.

Tale teoria è sostenuta dai rapporti giunti all'inizio di questa settimana che affermano che Andreas Diantoro, il presidente di Microsoft Indonesia, avrebbe detto che la società stava progettando di rendere la sua prossima versione di Windows gratuita per gli attuali utenti di Windows 8.
 
Eppure la spiegazione più realistica sembra giungere da uno sviluppatore di Microsoft che si fa chiamare Cranbourne sul sito di social news Reddit. Secondo costui, la spiegazione sarebbe più tecnica:
Microsoft dev here, the internal rumours are that early testing revealed just how many third party products that had code of the form
if(version.StartsWith("Windows 9")) { /* 95 and 98 */ } else {
and that this was the pragmatic solution to avoid that.
"Avendo lavorato nel team di compatibilità di Windows prima, non ho difficoltà a credere questo" ha scritto un utente in risposta. Ci sono esempi di questo fatto sulla repository di codice disponibili al pubblico.
 
In sostanza, molti programmi software che sono stati aggiornati per essere compatibili con ogni aggiornamento di Windows a partire dal 1995 avrebbero potuto creare confusione con Windows 9. Questo perchè all'interno del codice è presente un codice che permette al programma di funzionare sia con Windows 95 che con Windows 98. Se il prossimo sistema operativo di Microsoft fosse stato denominato Windows 9, questi software per identificare la versione avrebbero visto che il nome inizia con "Windows 9" e avrebbero potuto confondere il nuovo sistema operativo Win 9 con Win 95 e Win 98.

Questa confusione avrebbe potuto creare problemi di compatibilità e non permettere ai programmi di funzionare.
Esempi concreti possono includere le datate ma ancora in uso versioni del software di Apple QuickTime; decine di applicazioni di elaborazione testi e plugin; e anche software enterprise usati ancora su larga scala per fare la pianificazione delle risorse,  gestione della supply chain e lo sviluppo di database. Ovviamente, questo avrebbe potuto essere un disastro, un disastro che Microsoft ha preferito eludere.
 
Questa ultima teoria sembra essere la più probabile di altre spiegazioni - innumerevoli software di terze parti sono stati costruiti per essere compatibili con Windows 95 e Windows 98. Non c'è modo, tuttavia, di sapere con certezza che cosa i dirigenti di Microsoft hanno veramente pensato quando hanno scelto il nome del prossimo Windows.
In ogni caso, è certo che il prossimo Windows si chiamerà Windows 10, e uscirà nel 2015: scopri qui le novità.
 

Windows 10 Technical Preview disponibile in Download

 
Microsoft apre ufficialmente il Windows Insider Preview Program attraverso cui gli esperti di PC possono scaricare e installare la Technical Preview di Windows 10 e contribuire attivamente a migliorare la piattaforma prima del debutto ufficiale previsto nel 2015.

"Partecipa con noi allo sviluppo di Windows 10" è l'invito di Microsoft se siete interessati a provare quella che sarà la prossima versione del sistema operativo Windows. "Windows 10 Technical Preview è qui. Se sei un esperto di PC o un professionista IT, unisciti a noi e prendi parte allo sviluppo di Windows per creare un prodotto migliore". 
"Se vuoi contribuire a dare forma al futuro di Windows e sei un esperto di PC, iscriviti al Windows Insider Preview Program. Riceverai Technical Preview, oltre a tutte le build di anteprima non appena disponibili, e potrai accedere a un'app di semplice utilizzo per i tuoi commenti".
 
Se siete interessati a provare in anteprima il nuovo Windows 10, Microsoft apre ufficialmente il Windows Insider Program attraverso cui la società di Redmond si impegna a lavorare a stretto contatto con i clienti per definire insieme il futuro di Windows.
 
I Windows Insider saranno coinvolti in un dialogo costruttivo con l’azienda, fornendo i propri feedback sulle prime build di prodotto per l’intero ciclo di sviluppo. Il programma includerà diverse modalità di ingaggio, compresa una Windows Feedback app per condividere i suggerimenti e i problemi, nonché un Windows Technical Preview Forum dove interagire con gli ingegneri Microsoft e gli altri Insider.
 
Ulteriori informazioni sul WIP e sulla technical preview sono disponibili sul sito http://preview.windows.com.
Per tutte le novità di Windows 10 clicca qui.

Video introduzione a Windows 10


 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?