Google vende parte di Motorola per 2 miliardi di dollari

 

La riorganizzazione societaria di Motorola prosegue

Scritto da Maurizio Giaretta il 20/12/12 | Pubblicata in Motorola | Archivio 2012

 

La riorganizzazione societaria di Motorola prosegue. Il produttore Arris Group, infatti, ha trovato un accordo con Google sulla base di 2,35 miliardi di dollari per acquisire la divisione TV set top box della società dei telefonini Razor.

Era da Maggio, ovvero dal momento dell'acquisto di Motorola per 12,5 miliardi di dollari, che la Grande G era in cerca di un acquirente per alleviarsi il peso di quella divisione.

L'accordo, raggiunto ieri sera, si dovrebbe concludere definitivamente entro il secondo trimestre. I 2,35 miliardi di dollari sono suddivisi in 2,05 miliardi cash e da azioni Arris del valore di circa 300 milioni.

Arris Group è una società fornitrice di componenti di telecomunicazioni. E' relativamente piccola e, come evidenziato dll'accordo raggiunto, sta cercando di diventare sempre più importante.

Motorola è stata acquistata da Google principalmente per il sostanzioso portafoglio di oltre 17.000 tra diritti d'autore e brevetti e per consentire alla piattaforma Android di espandersi nei prossimi anni.

A Settembre il sodalizio tra Android e la società americana ha portato alla presentazione dei tre nuovi smartphones Razr con schermo in alte definizione: Motorola Razr M, Razr HD e Razr Maxx HD. Le vendite comunque non stanno andando molto bene e ciò preoccupa gli investitori.

Google: i telefoni Motorola non rispettano i nostri standard

Google ha ereditato la pianificazione di 18 mesi di Motorola in cui rientrano telefoni che reputa 'non innovativi' e, per questo motivo, si annullano le possibilità che l'X-Phone sarà presentato a maggio di quest'anno. L'X-Phone è atteso perchè promette cose mai viste prima su uno smartphone.
 
Circa nove mesi fa, quando Google ha acquisito Motorola, il gigante della ricerca sul web ha anche ereditato circa 18 mesi di pianificazioni di prodotti Motorola. Tra questi, ci sono ilMotorola Razr HD e il Motorola Razr M. Sembra, tuttavia, che nessuno di questi prodotti siano all'altezza degli standard qualitativi di Google.
 
Google IO
 
Durante la conversazione in una recente conferenza, il Chief Financial Officer e Senior Vice President di Google Patrick Pichette, è stato detto che i prodotti Motorola già pianificati mesi prima dell'acquisizione della società da parte di Google "non rispettano in realtà gli standard al punto che Google potrebbe dire 'wow - Innovativo, un vero cambiamento'."

Questa è una cosa terribilmente onesta da ammettere. Ma Pichette non si è fermato a questo. Ha anche detto che "Abbiamo ereditato 18 mesi di pianificazioni che dobbiamo realizzare in questo momento, ma nel frattempo stiamo costruendo qualcosa di davvero innovativo e nuove linee di prodotti".
 
"[i telefoni Motorola] non rispettano in realtà gli standard al punto che Google potrebbe dire:
'wow - innovativo, un vero cambiamento'."

Ricordiamo che, secondo alcune passate indiscrezioni, Big G sta lavorando su un telefono Motorola noto come 'X-Phone' che si prevedeva potesse essere annunciato nell'edizione di quest'anno della conferenza Google I/O, in programma dal 15 al 17 maggio 2013 presso il Moscone Center West in San Francisco. Tuttavia, ora che sappiamo che Google ha ancora alcuni mesi davanti prima di portare a termine i prodotti Motorola già pianificati, questo telefono 'X' non arriverà in tempi brevi. L'X-Phone è atteso, ricordiamo, perchè promette cose mai viste prima su uno smartphone - un possibile diretto concorrente all'iPhone di Apple e al Galaxy S3 (o prossimo S4) di Samsung.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?