Sfida: Motorola Moto X 2014 contro vecchio Moto X

 

Motorola ha annunciato la molto attesa seconda generazione di Moto X

Scritto da Maurizio Giaretta il 08/09/14 | Pubblicata in Motorola | Archivio 2014

 

Sfida: Motorola Moto X 2014 contro vecchio Moto X

Motorola ha annunciato la molto attesa seconda generazione di Moto X. Quali sono le migliorie rispetto all'anno precedente? Andiamo a scoprirlo.

Moto X 2014 è probabilmente uno degli smartphone Android meglio riusciti dell'anno. Infatti non solo combina un design gradevole e fortemente personalizzabile (attraverso le numerose cover che si possono scegliere su Moto Maker), ma ha un hardware importante e, ancora meglio, un software davvero notevole.

SOFTWARE

Il sistema Android KitKat (che sarà aggiornato ad Android L) è stato integrato con servizi chiave come Moto Voice, Moto Assist, Moto Display e Moto Actions.

"Voice" consente di gestire il telefono senza praticamente toccarlo, anche quando lo schermo è spento (per esempio con i comandi di Google Now ciò non si può fare). "Assist" invece impara dalle abitudini quotidiane in maniera da impostare automaticamente, per esempio, la modalità silenzioso durante una riunione, o la lettura dei messaggi in arrivo mentre si è alla guida.

"Display" è un modo molto intelligente di usare lo schermo. Sfruttando al meglio le peculiarità della tecnologia AMOLED, in caso di messaggio in arrivo viene mostrata la notifica direttamente sullo schermo. Così facendo l'utente si accorge con un'occhiata se ci sono novità, senza nemmeno togliere il telefono dalla modalità standby. E il consumo energetico del telefono è minimo. Inoltre si può leggere il testo del messaggio in velocità, continuando a tenere il telefono in standby.

"Actions" da la possibilità di aggiungere movimenti gestuali per comandare al meglio il telefono. Non ci sono solo, dunque, tocchi e trascinamenti sullo schermo: per esempio si potrà disattivare la sveglia, attivando successivamente Moto Display, scuotendo la mano mentre si è ancora a letto.


HARDWARE

Per quanto riguarda le caratteristiche tecniche, le dimensioni sono leggermente cresciute. Lo schermo è passato dai 4,7 pollici (e risoluzione HD) agli attuali 5,2 pollici (e risoluzione Full HD). Su Moto X 2014 inoltre è stato aggiornato il processore, che ora è uno Snapdragon 801 quad core con GPU Adreno 330. La RAM è sempre di 2 GB.

Per quel che concerne la fotocamera, il sensore passa da 10 a 13 Megapixel e si riporta l'aggiunta della registrazione video in formato 4K, anche se c'è da dire che i video 4K è consigliato farli solamente quando c'è molta luce (se ce n'è poca, ne risente considerevolmente la qualità). Si sottolinea anche la presenza del flash ad anello.

La batteria fa un piccolo (ma piccolo) passo in avanti, andando dai 2200 mAh ai 2300 mAh. L'autonomia praticamente rimane la stessa. Altra novità introdotta è la ricarica "turbo", che con 15 minuti riesce a immagazzinare il quantitativo energetico sufficiente per estendere l'autonomia di 15 ore.

Per scoprire tutte le differenze tra Moto X 2014 e il primo Moto X, consigliamo di dare uno sguardo al confronto integrale e di consultare le rispettive schede tecniche su PianetaCellulare.it.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?