Tre e Vistream: arriva il primo MVNE italiano

 

Tre Italia e Vistream, un'azienda del Gruppo Teleogic, hanno annunciato di aver siglato un accordo grazie al quale la concorrenza nel mercato telefonico italiano aumenterà; conseguentemente coloro che ne beneficeranno di più si spera che siano i clienti

Scritto da Maurizio Giaretta il 12/07/11 | Pubblicata in Mvno | Archivio 2011

 

Tre Italia e Vistream, un'azienda del Gruppo Teleogic, hanno annunciato di aver siglato un accordo grazie al quale la concorrenza nel mercato telefonico italiano aumenterà; conseguentemente coloro che ne beneficeranno di più si spera che siano i clienti.

L'intesa consentirà a Vistream di lanciare entro la fine dell'anno il primo abilitatore e aggregatore di operatori mobili virtuali (Mobile Virtual Network Enabler and Aggregator, MVNA) del mercato italiano.

La società del Gruppo Teologic, uno dei più grandi Mobile Virtual Network Enabler and Aggregator in Europa, opererà tramite la rete 3G di Tre Italia acquistando del traffico telefonico che successivamente potrà rivendere, assieme a servizi correlati.

Eventuali nuovi operatori mobili virtuali (MVNO) così potranno debuttare sul mercato italiano (con licenza di Enhanced Service Provider o di Air Time Reseller) con costi di avviamento e di integrazione fino a 10 volte inferiori rispetto a quelli attuali e con tempistiche notevolmente ridotte.

Le attività del primo abilitatore-aggregatore di operatori mobili virtuali del mercato italiano cominceranno in Autunno.

Le aziende interessate a lavorare come operatori mobili virtuali potranno acquistare traffico voce, messaggi e dati; inoltre avranno la possibilità di fruire anche di un pacchetto completo di servizi, comprendente la fornitura di schede SIM con marchio, l’attivazione e la gestione dei clienti, la gestione di tariffe dedicate, la fatturazione e l'assistenza clienti.

L'accordo "favorirà lo sviluppo di un nuovo mercato di MVNO in Italia. Vistream metterà a disposizione la propria esperienza e la propria infrastruttura per abbattere, attraverso le economie di scala, le barriere di entrata nel mercato [...]" ha affermato Eric Angman, CEO di Vistream e del Gruppo Teologic.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?