Nokia: altro taglio di 10 mila lavoratori entro il 2013

 

Dopo Rim e Hp, anche Nokia annuncia un nuovo taglio della forza lavoro da qui al 2013

Scritto da Redazione il 14/06/12 | Pubblicata in Nokia | Archivio 2012

 
Dopo Rim e Hp, anche Nokia annuncia un nuovo taglio della forza lavoro da qui al 2013.

Secondo Stephen Elop, amministratore delegato del gruppo, la ristrutturazione societaria porterà ad un taglio previsto di circa 10.000 nuovi  lavoratori, con la chiusura di stabilimenti produttivi in Finlandia, Germania e Canada.

Al termine della seconda fase di restyling, Nokia lascierà quindi a casa un totale di 25.000 lavoratori, soprattutto per il trasferimento massiccio della produzione in Asia.

Nokia Lumia 710

Non solo produzione però. Nokia ha infatti annunciato anche la chiusura del centro di sviluppo di Ulm, in Germania, primo taglio nel comparto ricerca.

In vendita anche il brand di lusso Vertu, di proprietà di Nokia.

Tra i principali motivi della ristrutturazione, troviamo il grosso calo del fatturato e delle vendite di cellulari e smartphone Nokia, in calo pesante da almeno 3 anni, oltre ai nuovi accordi con Microsoft che spostano parte della ricerca, da Nokia alla società americana.

Di recente, Nokia ha lanciato la nuova serie Lumia con Windows Phone Os , con Nokia Lumia 710 tra gli ultimi modelli commercializzati

Nokia: tagli per 300 lavorati e trasferimenti per 820
 
Secondo le anticipazioni dell'ultimo trimestre 2012 i risultati della divisione Windows Phone di Nokia per la prima volta hanno ottenuto risultati positivi, ma evidentemente non sono sufficienti a salvare i posti di lavoro di 300 dipendenti. Inoltre altri 820 saranno trasferiti, per un totale di 1.100 lavoratori coinvolti.
E' stata proprio la società finlandese a comunicare il nuovo "riallineamento aziendale". Ieri dunque si è saputo che altre 1.120 persone lasceranno Nokia. Gli 820 'fortunati' che non perderanno il posto saranno aggiunti alla forza lavoro di società partner come l'indiana HCL Technologies e Tata Consultancy Services.
 

 
La notizia comunque non è inaspettata, visto che fa parte del progetto di riassetto aziendale annunciato la scorsa Estate. La società aveva comunicato a Giugno le intenzioni di fare a meno di circa 10.000 posti lavoro entro la fine di quest'anno in un'ottica di mantenimento dei costi e di incremento di efficienza operazionale.
 
A tutti i lavoratori coinvolti saranno offerti "supporto finanziario e un programma di supporto". La maggior parte delle persone coinvolte lavora attualmente in Finlandia.
La società ha recentemente presentato Lumia 820 e Lumia 920 con ricarica wireless. I due telefonini rappresentano il massimo dell'innovazione di Nokia.
Non sono stati sufficienti per mantenere i posti di lavoro di tutte queste persone.
 
Le drastiche scelte fatte in questi mesi, comunque, sono la conseguenza della dormita che la società ha fatto negli ultimi anni. Basti pensare che a inizio degli anni 2000 era la numero uno con un impressionante margine di vantaggio su tutta la concorrenza mondiale.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?