Nokia vuole un 2009 di vertice nonostante la crisi

 

L'amministratore delegato di Nokia, Olli-Pekka Kallasvuo (nella foto a sinistra), ha raccontato al Financial Times che la sua azienda, già la più grande produttrice di telefonia a livello mondiale, intende incrementare la quota di mercato nel corso del 2009 - nonostante la crisi economica - focalizzandosi principalmente sui modelli touchscreen

Scritto da Maurizio Giaretta il 07/01/09 | Pubblicata in Nokia | Archivio 2009

 

L'amministratore delegato di Nokia, Olli-Pekka Kallasvuo (nella foto a sinistra), ha raccontato al Financial Times che la sua azienda, già la più grande produttrice di telefonia a livello mondiale, intende incrementare la quota di mercato nel corso del 2009 - nonostante la crisi economica - focalizzandosi principalmente sui modelli touchscreen.

Finora la tecnologia touchscreen non è mai stata al centro dei modelli prodotti da Nokia, infatti fino ad oggi solo due di essi - Nokia 5800 XpressMusic e Nokia N97 - la utilizzano. Le aziende concorrenti invece utilizzano questa tecnologia già da tempo e hanno già lanciato modelli sul mercato come l'Apple iPhone oppure il Samsung Omnia.

A causa della crisi economica, Nokia ha recentemente pronosticato un calo di vendite nel settore della telefonia mobile del 5% per il 2009 nei confronti delle vendite dello stesso periodo dell'anno appena conclusosi.

Proiezioni 2009: Nokia e BlackBerry tengono testa a iPhone

 
In base alla seconda proiezione annuale elaborata dallo studio di ricerca Landor Associates, il nuovo anno appena iniziato sarà caratterizzato da una contrazione dei consumi. Alla base di tutto c'è la crisi economica che ormai è nella mente di tutti.
 
Quali sono le mosse che le aziende possono fare? Riusciranno a cavarsela o alcune di loro falliranno? In che direzione i consumatori preferiranno incanalare i loro consumi? SecondoSusan Nelson, analista di Landor Associates, le aziende dovranno fare pubblicità in modo semplice, chiaro e onesto.
 
Per quanto riguarda il fronte della tecnologia, l'analista - sempre dello stesso studio - Luke Mansfield pensa che il suo sviluppo non sarà così audace come lo è stato in questi ultimi anni. "Sarà presentato un minor numero di nuovi prodotti rispetto al 2008". Questo sarà un anno principalmente dedicato alla ripresa dei consumi.
 
Sempre secondo Mansfield, Nokia BlackBerry sfideranno efficacemente l'Apple iPhone, soprattutto con i nuovi Nokia N97 (nella foto sotto) e RIM BlackBerry Storm.
 
Secondo Nokia, le vendite di telefoni cellulari stanno rallentando più delle aspettavive. Questo è il secondo monito in tre settimane della principale casa produttrice di telefonia al mondo.
 
Al momento Nokia ha stimato il ribasso delle vendite di cellulari per il 2009 al 5%. Secondo alcuni analisti le minori vendite supereranno invece abbondantemente il 5% e, secondo l'analista Ed Snyder del Charter Equity Research "Non penso che arriveremo al primo di febbraio senza una nuova stima in ribasso".
Nokia infatti ha comunicato che non comunicherà ulteriori dati o stime finanziarie prima dei rapporti di vendita di Gennaio.
 
Un ulteriore segnale di crisi deriva dalla chiusura dell'unità dedicata allo sviluppo dei modelli dedicati esclusivamente al mercato Giapponese (e a seguito di tale decisione perderanno il posto di lavoro circa il 10 per cento dei dipendenti giapponesi di Nokia). Per ulteriori approfondimenti leggi l'articolo dedicato del 27 Novembre.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici