UILDM e Wind, via al progetto Una Citta' possibile

 

L'Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare (UILDM) lancia il progetto “Una Città possibile” con l'intento di favorire l’accesso ai disabili nelle scuole, nei luoghi di lavoro e in quelli dedicati al tempo libero, realizzando e coordinando reti di trasporto sui territori di riferimento e ponendo particolare cura alle necessità di ciascun nucleo familiare

Scritto da Maurizio Giaretta il 30/03/09 | Pubblicata in Opera | Archivio 2009

 

L'Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare (UILDM) lancia il progetto “Una Città possibile” con l'intento di favorire l’accesso ai disabili nelle scuole, nei luoghi di lavoro e in quelli dedicati al tempo libero, realizzando e coordinando reti di trasporto sui territori di riferimento e ponendo particolare cura alle necessità di ciascun nucleo familiare.

Grazie a questo progetto, l’associazione favorirà il diritto alla mobilità e sosterrà in modo concreto le famiglie dei disabili attraverso la creazione di una rete di volontari atta a favorire l’ampliamento degli interventi e le attività sul territorio.

L'Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare, fondata nel 1961, ha l’obiettivo di aiutare i malati di distrofia muscolare e le loro famiglie.

Per sostenere UILDM da oggi lunedì 30 Marzo fino a domenica 5 Aprile è possibile donare 2 euro inviando un SMS al numero 48548 dal proprio telefonino Wind, ma anche da quello degli altri operatori.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?