Italia: Fibra ottica peggio di Slovenia e Slovacchia

 

Che gli investimenti in tecnologie e innovazione in Italia fossero pessimi era piuttosto risaputo, ma ritrovarsi dietro a paesi come Slovenia e Slovacchia, non certo particolarmente benestenti, lascia capire quando alla deriva stia finendo il nostro paese in fatto di investimenti tecnologici

Scritto da Redazione il 15/01/11 | Pubblicata in Operatori | Archivio 2011

 
Che gli investimenti in tecnologie e innovazione in Italia fossero pessimi era piuttosto risaputo, ma ritrovarsi dietro a paesi come Slovenia e Slovacchia, non certo particolarmente benestenti, lascia capire quando alla deriva stia finendo il nostro paese in fatto di investimenti tecnologici.

Come FTTH ha rilevato nel suo ultimo studio "Fiber to Home", sono appena 348 mila gli italiani connessi in fibra ottica pari al 13.7% degli utenti raggiunti effettivamente dalle linee in fibra ottica, stimate in 2,5 milioni di persone, ma appena l'1% degli utenti connessi in Italia.

In soli 12 mesi l'Italia, complice del solito immobilismo, scivola letteralmente dal tredicesimo posto al ventunesimo posto nella particolare classifica dedicata a questa tipologia di connessione.

Schema di funzionamento Fibra Ottica

 

Slovenia, Slovacchia e Nord Euripa in generale occupano le prime 10 posizioni con il 20% di utenti connessi in Fibra entro il 2014.
Male anche altri paesi europei a noi vicini, con Germania, Regno Unito e Spagna in evidenti difficoltà.

La storia della fibra italiana è morta e sepolta dentro il progetto Socrate, il faraonico progetto dell'allora monopolista Telecom che nel 1996 prometteva un cablaggio italiano per una spesa compresa tra i 60 e 100.000 miliardi di lire (tra i 30 e i 50 miliardi di euro, euro più euro meno).
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?