Vodafone Booster, le femtocelle arrivano ovunque

 

Vodafone presenta Vodafone Booster, un nuovo dispositivo che sfrutta la tecnologia delle femtocelle per assicurare una copertura della rete mobile di alta qualita’ all’interno di edifici, case, impianti industriali e zone parzialmente isolate, dove il segnale mobile non arriva

Scritto da Maurizio Giaretta il 15/04/11 | Pubblicata in Operatori | Archivio 2011

 

Vodafone presenta Vodafone Booster, un nuovo dispositivo che sfrutta la tecnologia delle femtocelle per assicurare una copertura della rete mobile di alta qualita’ all’interno di edifici, case, impianti industriali e zone parzialmente isolate, dove il segnale mobile non arriva.

Attraverso una comune connessione internet a banda larga, Booster e’ in grado di creare un punto di accesso alle reti mobili, che permette ai clienti di beneficiare di una costante copertura voce e dati in un’area massima di 500 metri quadrati.

Facile da installare, il dispositivo può gestire fino a 8 connessioni in contemporanea, sia voce che dati. E' compatibile con i modem e le connessioni internet a banda larga di altri operatori e supporta tutti i cellulari Vodafone con tecnologia 3G, i PC e i tablet con modem UMTS/HSDPA e le Vodafone Internet Key.

Vodafone Booster è acquistabile in tutti i punti vendita Vodafone a partire dal 18 Aprile in due soluzioni:

  • v2.0c – ideale per appartamenti, negozi e piccoli uffici. Assicura una copertura massima di segnale mobile di 90 metri quadri e di gestire fino a quattro dispositivi connessi contemporaneamente. Lo si può acquistare a 169 euro o (solo per aziende) a 5 euro per 24 mesi (IVA esclusa);
  • v1.5e – pensato per case con piu’ piani e aziende, fornisce una copertura massima di 500 metri quadri e supporta fino a 8 dispositivi. Permette inoltre di dare libero accesso alla rete mobile ai dispositivi presenti all’interno dell’area di copertura del segnale; Lo si può acquistare a 549 euro o (solo per aziende) a 19 euro per 24 mesi (IVA esclusa).
Vodafone Booster, voce e dati ovunque con le femtocell
 
Dalla Primavera con Vodafone sarà possibile telefonare e navigare in internet anche nelle zone di casa dove il segnale solitamente è limitato o assente (come la cantina, la taverna, eccetera).
 
Ciò è possibile con Vodafone Booster, una "femtocella" in grado di portare la rete mobile ovunque.
Una femtocella è una stazione tipicamente progettata per l'uso nelle case che si connette alla linea DSL e che estende la copertura del segnale dati anche in luoghi chiusi, nei quali solitamente il segnale è limitato o assente.
 
Vodafone Booster sfrutta la connessione ADSL e crea un punto di accesso alla rete mobile, consentendo ai clienti di telefonare e navigare avvalendosi di una copertura di rete mobile di alta qualita' anche all'interno delle aree prazialmente isolate come le taverne o i piani interrati.
Il dispositivo consente di effettuare fino a 8 connessioni in contemporanea, sia voce che dati, e supporta tutti i cellulari con tecnologia UMTS/HSDPA, i PC e i tablet con modem UMTS/HSDPA integrato e tutte le Vodafone Internet Key.

DEBUTTO IN PRIMAVERA
Prima del debutto commerciale, il servizio è stato dato in uso a 50 clienti, tra privati e aziende, tra i quali figurano KLM Air France, Bershka (Gruppo Zara) e SCA (leader nel settore del packaging).

Qualcomm: Nuova Famiglia di chipset Femtocell
 
Qualcomm presenta la nuova serie di chipset Femtocell Station ModemFSM9xxx, sviluppati per supportare gli standard 3GPP e 3GPP2 e disponibili con processori da 1 GHZ e basso consumo energetico.

I primi prodotti basati su questi nuovi chip dovrebbero arrivare alla fine del 2010. I chip lavorano su reti Hsdpa e CDMA e quindi utilizzabili per smartphone e cellulari.

Il clock del processore da 1 GHZ è lo stesso utilizzato nel processore SnapDragon dal quale sono state prese le caratteristiche di sicurezza e crittografia dei dati.

I Femtocell sono punti di accesso che utilizzano connessioni a banda larga backhaul basate su IP (DSL, fibra, cavo o wireless), per estendere la portata del servizio cellulare all'interno di un'area localizzata, come ad esempio una casa o in ufficio, che rappresenta oltre i due terzi del consumo tipico di dati subscriber. 
Funzionamento FemTocell

Un sistema in sintesi capace di fare da ponte tra le reti classiche Adsl o Wifi e le reti 3G, riducendo di fatto il carico sulle antenne mobili.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?