Telecom: Aggiornamenti su ScrignoIdentiTel, Loquendo e 4G Holding

 

Telecom Italia ha confermato di aver raggiunto l'accordo per l’acquisizione del 71% del capitale sociale della società 4G Holding SpA, una catena di 200 negozi specializzati nella vendita di prodotti di telefonia

Scritto da Maurizio Giaretta il 13/05/11 | Pubblicata in Operatori | Archivio 2011

 

Telecom Italia ha confermato di aver raggiunto l'accordo per l’acquisizione del 71% del capitale sociale della società 4G Holding SpA, una catena di 200 negozi specializzati nella vendita di prodotti di telefonia.

L'esborso è pari a circa 8,3 milioni di euro. La residua quota del 29% rimane di proprietà di GIR Srl, società controllata dall’attuale amministratore delegato, che rimarrà in tale posizione anche dopo l’acquisizione grazie ad appositi accordi di governance con Telecom Italia.

Per perfezionare l'acquisizione attraverso la controllata 100% TLC Commercial Services, si dovrà attendere l'approvazione da parte dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato.

4G Holding è la più grande catena italiana specializzata nel settore della telefonia. Dei suoi circa 200 punti vendita localizzati nei principali centri commerciali nazionali, 150 già operano in franchising per Tim. Lo scorso anno i ricavi del gruppo 4GH sono stati pari a circa 140 milioni di euro.

Telecom vince la gara per la fornitura di servizi di telefonia alla PA

Telecom Italia si è aggiudicata l’attivazione di una convenzione relativa all’affidamento dei servizi di telefonia fissa (fonia e dati) classificandosi prima nella gara Consip per i servizi di telefonia fissa della Pubblica Amministrazione.
 
La fornitura copre 375 mila linee, pari al 75% del totale a base d’asta, ampliabili fino ad un massimo di 525 mila.
 
La gara è stata effettuata attraverso una procedura aperta sul valore di base d’asta di 1.280 milioni di euro. La convenzione avrà una durata di 36 mesi prorogabile fino a 48.
La convenzione si rivolge a circa 19 mila enti e prevede la fornitura di linee di fonia tradizionale o VoIP, di accessi dati realizzati su connessioni a larga banda in tecnologia xDSL o fibra ottica di tipo internet o intranet.
 
Lo scorso Febbraio Telecom Italia si è anche aggiudicata la gara indetta da Consip per la fornitura dei servizi di telefonia mobile.

Telecom e Banca Popolare di Sondrio presentano ScrignoIdentiTel

Dalla collaborazione tra Telecom e Banca Popolare di Sondrio è nato un nuovo servizio di autenticazione via cellulare in grado di garantire un elevato livello di sicurezza per le operazioni di Internet Banking e renderle maggiormente veloci.
 
Il servizio si chiama ScrignoIdentiTel e consente di autorizzare in modo sicuro le operazioni dispositive attraverso una semplice telefonata. Questo sistema di autenticazione consente ai correntisti anche di confermare la propria volontà di effettuare l’operazione bancaria.
 
La conferma delle transazioni avviene telefonando a un numero verde (registrato al momento dell’adesione) e inserendo sulla tastiera del telefono il codice “usa e getta” comunicato sulla pagina di autenticazione del portale.

 
 
Per usufruire del servizio i correntisti devono presentarsi alla propria filiale e successivamente accedere al portale Scrigno Internet Banking e inserire le credenziali (codice utente e PIN).
 
ScrignoIdentiTel si caratterizza per l'elevata sicurezza e per la praticità d’uso. Al contempo, grazie al telefono cellulare, non obbliga il correntista a utilizzare altri dispositivi, che potrebbero essere dimenticati o smarriti.

Telecom: Loquendo ceduta a Nuance per 53 milioni di euro
 

L'innovazione in Italia non sa da fare.

Questo in sintesi il pensiero Telecom che ha ceduto il progetto Loquendo alla società americana Nuance per una cifra indicativa di 53 milioni di euro. 

Il progetto, nato nel 2001, si proponeva lo sviluppo di tecnologie di sintesi vocale al servizio della telefonia e del web. 

Gli americani, contratto alla mano, garantiranno la permanenza della sede torinese e tutti i circa 100 dipendenti attualmente attivi presso Loquendo, oltre ad investimenti in ricerca e sviluppo.

Questa cessione conferma lo scarso impegno italiano nel promuovere lo sviluppo e l'innovazione: ormai il nostro paese ha rinunciato da molto tempo ad essere protagonista nel settore web e soprattutto telefonia mobile, dove, dati alla mano, restiamo uno dei paesi più attivi a livello non solo europeo ma mondiale.

Peccato per noi, che tutto quello che utilizziamo, lo compriamo dall'estero.
 
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?