Operatori: La Giunga Tariffaria tra Vincoli e Limitazioni Assurde

 

Chiunque di noi, nella propria vita, ha provato sulla propria pelle la differenza tra quanto promesso da un operatore e quanto in realtà applicato

Scritto da Redazione il 10/06/11 | Pubblicata in Operatori | Archivio 2011

 
Chiunque di noi, nella propria vita, ha provato sulla propria pelle la differenza tra quanto promesso da un operatore e quanto in realtà applicato.

Le tariffe italiane, soprattutto in campo Mobile, stanno diventando sempre più complesse, articolate e spesso con vincoli di utilizzo ai limiti del ridicolo.

A questo potremmo aggiungere i vincoli nascosti collegati a rescissioni di contratto, disdette o altro ma teniamo l'argomento per una prossima discussione.

Un chiaro esempio della giungla di vincoli che gli operatori si inventano, con modalità più o meno fantasiose, c'è lo fornisce Tre, che recentemente ha rilanciato la promozione per i piani in abbonamento Tre Power C che vi abbiamo presentato ieri.

Questi piani, interessanti dal punto di vista di costo / risultato, hanno delle limitazioni che potremmo considerare ai limiti dell'assurdo, cosi complesse e impossibili da monitorare da mettere il cliente di fatto in condizioni pericolose per il suo portafoglio.

Partiamo dalla prima assurdità

I piani prevedono un canone mensile a fronte di un monte traffico voce e messaggi, limitato in quote settimanali e non mensili: già questo è da considerarsi assurdo.

Passiamo ora alle limitazioni della tipologia di traffico

Nelle Condizioni Generali di Contratto vengono infatti imposte: 

- il volume complessivo di traffico (voce o SMS) mensile verso un singolo operatore, non 3, deve essere inferiore al 60% del traffico totale uscente;

- il volume complessivo di traffico (voce o SMS) mensile verso il complesso degli operatori, non 3, deve essere inferiore all’80% del traffico totale uscente;

- il totale mensile dei minuti di Chiamate ricevute dal complesso degli operatori, non 3, deve essere superiore al 10% dei minuti totali di Chiamate effettuate nel mese;

- il volume complessivo di traffico (voce o SMS) mensile effettuato e/o ricevuto in Roaming Nazionale deve essere inferiore al 70% del traffico totale uscente e/o entrante.

Qualora dai sistemi di rete 3 non risultasse soddisfatta anche una sola delle condizioni sopra indicate, previa comunicazione al Cliente, 3 si riserva la possibilità di applicare le condizioni economiche previste dal Piano Tariffario TuaNove.

Sostanzialmente, tutti i clienti che attivano questo piano, dovrebbero portarsi in tasca una agenda e una calcolatrice e annotarsi ogni singolo messaggio inviato, ogni chiamata effettuata o ricevuta, e sperare di rientrare in questi limiti.

Non solo: ogni mese, dovrete fare un censimento dei vostri amici e annotarvi i loro operatori, scambiando amici con altre comitive se il vostro gruppo ha una concentrazione eccessiva di altri operatori.

La prossima volta che attiverete un'offerta, fatevi consegnare il contratto, portatelo a casa e leggetelo attentamente e con calma!!!

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?