Agcom: Italia a due velocita', Banda Larga miraggio per molti

 

Il quadro dipinto dal presidente dell'Agcom, Calabrò è piuttosto sconcertante

Scritto da Redazione il 15/06/11 | Pubblicata in Operatori | Archivio 2011

 
Il quadro dipinto dal presidente dell'Agcom, Calabrò è piuttosto sconcertante. Italiani, popolo di santi, poeti ma ormai non più navigatori.

La situazione del nostro paese in tema di banda larga è disastroso: Nemmeno il 50% delle abitazioni italiane sono oggi connesse tramite banda larga, un dato che ci posiziona lontano dalla media europea, distante di oltre 11 punti percentuali e mediamente a quota 61%. Quel restante 50% che teoricamente ha accesso alla banda larga, non passa però momenti particolarmente felici, visto che il 18% usufruisce di connessione sotto i 2 Mbps.

Classifica mondiale di copertura Banda Larga 2010

 
Banda Larga nel Mondo


Nonostante alcuni operatori come Telecom e Vodafone abbiano lanciato promozioni, iniziative e offerte su connettività ultra veloce, oltre i 20 Mbps teorici, la realtà per buona parte degli italiani è diversa: connessioni penose, lente e spesso situazioni di grave difficoltà anche per semplici attivazioni di linea telefonica.

Un caso vicino anche a noi che nel cuore del nordest abbiamo sperimentato come sia possibile, in una delle aree più densamente abitate e sviluppate industrialmente, non trovare accesso alle centraline Telecom causa insufficienza di linee.

Ovviamente cadute a vuoto le nostre lamentele e richieste di potenziamento infrasttrutturale.

Oggi vediamo chiaramente i risultati di decenni di monopolio telefonico, che ha relegato le nostre infrastrutture a colabrodi informatici: poco attendibili le rimostranze Telecom sulle richieste di scorporare la rete dopo aver preteso il canone per diversi decenni per gestire infrastrutture largamente pagate con le nostre tasse.
  
Nel frattempo la Finlandia dopo aver proclamato la banda larda diritto di ogni cittadino, procede a gonfie vele nel piano nazionale di cablaggio informatico.

AgCom: Rete TLC vicina al Collasso
 
AgcomSegnali di allarme da parte di Agcom che mette in evidenza come la rete a Banda larga Mobile utilizzata da smartphone e chiavette è vicina ad un vero e proprio collasso.

Con un tasso di crescita impressionante, la popolazione italiana che si connette a Internet da un dispositivo Mobile inizia decisamente a pesare sul sistema di rete italiano, non adeguatamente sviluppato per supportare un tale tasso di crescita, vicino al 20% annuale, con ben 12 milioni di utenti che quotidianamente di collegano per navigare.

Con offerte Flat sempre più aggressive e con la voglia crescente di navigare dal cellulare grazie a servizi, applicazioni e smartphone evoluti, la nostra rete inizia ad avere problemi di intasamento con velocità che difficilmente superano le 2 Mbps.

Una delle possibili vie d'uscita, è quella di poter dare in utilizzo agli operatori mobili, una nuova gamma di frequenze, quella dei 300 Mhz, utilizzata di norma dalle radio FM che potrebbero essere in parte convertire per l'uso dei cellulari.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?