ATeT sonda possibile sbarco in Europa

 

Il secondo più grande operatore americano, starebbe pensando ad un possibile sbarco in Europa, mediante l'acquisto di un grosso operatore

Scritto da Redazione il 20/01/13 | Pubblicata in Operatori | Archivio 2013

 
Il secondo più grande operatore americano, starebbe pensando ad un possibile sbarco in Europa, mediante l'acquisto di un grosso operatore.

La fallita fusione con T-Mobile, già presente in Europa soprattutto in Olanda e Germania, ha rilanciato le ambizioni europeiste della società che ora sta sondando il terreno per lanciare la propria offensiva.

Con un mercato, quello americano, ormai saturo e piuttosto consolidati, AT&T punta a crescere e incrementare il proprio valore al di fuori dei confini americani, in cerca di nuovi mercati da conquistare.

Le concorrenti americane stanno acquisendo risorse aggiuntive e la concorrenza in casa sta diventando sempre più costosa e complicata. Crescere è un imperativo obbligatorio per restare fortemente competitivi sul fronte non solo delle offerte, ma soprattutto degli investimenti.

Le quote di mercato in Usa
 
Quote di mercato Usa

L'Europa, con un mercato più grande di quello americano e decisamente maturo in termini di tecnologia e utilizzo della rete, è considerato dagli operatori esteri un mercato sicuro sul quale puntare, anche se decisamente costoso in termini di investimenti.

La stampa è però contraria a questa ipotesi: l'Europa sta affrontando una crisi economica che ormai dura da diversi anni e per la quale ancora non si vede una fine chiara e precisa.

Non solo: il mercato europeo è oggi ancora fortemente frammentato e non esiste un reale mercato comune dove operatore, senza considerare che gli operatori attualmente presenti, sono fortemente radicati nel territorio di appartenenza.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?