Internet: Italia al 50esimo posto dietro Montenegro

 

Internet in Italia è da vergogna: il nostro Paese è solo in 50esima posizione nel mondo

Scritto da Simone Ziggiotto il 12/04/13 | Pubblicata in Operatori | Archivio 2013

 

Internet in Italia è da vergogna: il nostro Paese è solo in 50esima posizione nel mondo. Lo dice il Global Information Technology Report 2013 presentato al World Economic Forum. L'analisi si basa su un indice comprendente 54 parametri, come penetrazione del Web e diffusione degli smartphone. Al primo posto la Finlandia, poi Singapore. Stati Uniti nono posto. 

"I Paesi devono continuare ad investire in infrastrutture ed innovazione per godere dei benefici dell'era digitale" è quanto emerso dalla relazione del Global Information Technology Report presentato oggi dal World Economic Forum che sottolinea come stia continuando (e allargando) il divario tra i Paesi che investono nelle digital divide, ossia il divario esistente tra chi ha accesso effettivo alle tecnologie dell'informazione e chi ne è escluso.

Global Information Technology Report

Il report ha esaminato 144 Paesi del mondo, classificati secondo 54 parametri base, dalla penetrazione di Internet alla diffusione degli smartphone alla disponibilità di capitali in denaro. Secondo il rapporto, gli investimenti nelle tecnologie dell'informazione e della comunicazione devono essere coerenti e non devono essere controllate dal governo per avere buoni risultati.

"Più si investe una delle più importanti business school a livello mondiale, tanto più aumentano le possibilità di arrivare al successo nell'universo digitale".
Bruno Lanvin dell'INSEAD

Ai primi posti della classifica ci sono i Paesi dell'Europa del Nord, come la Finlandia, al primo posto e la Svezia al terzo. In seconda posizione trova posto Singapore, seguito da Olanda al quarto posto, a sua volta seguita da Norvegia, Svizzera, Regno Unito e Danimarca; gli Stati Uniti sono al nono posto mentre Taiwan e Corea occupano rispettivamente la decima e undicesima posizione. La Germania è al tredicesimo posto e, per rimanere in territori europei, al ventisettesimo posto troviamo la Francia; al ventottesimo Malta, al trentatreesimo il Portogallo e al trentottesimo la Spagna.

E l'Italia dov'è finita? Per scovare l'Italia bisogna scendere giù nella classifica fino al cinquantesimo posto, dietro Montenegro che occupa il quarantottesimo posto ma davanti a Croazia e Uruguay che occupano rispettivamente la 51esima e 52esima posizione. In Italia la copertura a 2 megabit copre il 92 per cento della popolazione.

In fondo alla classifica del Global Information Technology Report il Burundi dove le priorità, ad oggi, non sono l'avere internet veloce.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?